Tempistiche per ottenere il mutuo: cosa c’è da sapere

Tempistiche per ottenere il mutuo: cosa c’è da sapere
5 (100%) 2 votes
di | 08-07-2019 | Mutui

Quando si deve acquistare casa, conoscere le tempistiche necessarie alla concessione del mutuo è fondamentale per rispettare i termini temporali definiti nel contratto preliminare per il rogito. Ovviamente non è possibile definire con precisione il lasso temporale che passa tra la richiesta e l’erogazione del prestito che valga per tutte le circostanze e per tutte le banche. Per sicurezza, si consiglia di tenere conto di un periodo di 5 mesi, come tempo massimo per il superamento di tutte le fasi tecniche che seguono la richiesta del mutuo.

Andiamo a vedere quali sono le diverse fasi che portano fino alla concessione del finanziamento e come renderle più veloci.

Sommario

Richiesta del mutuo: documenti completi e in ordine

La fase iniziale è senza dubbio quella nella quale il richiedente può intervenire con più incisività per la riduzione delle tempistiche di concessione. La presentazione di documenti completi e in ordine è senza dubbio un buon inizio, anche perché nella fase successiva, è sulla base di qui documenti che si deciderà sull’erogazione del finanziamento.

Tenendo presente che le informazioni richieste possono variare da banca a banca, per ottenere la concessione di un muto, i documenti solitamente richiesti sono quelli elencati qui di seguito.

Documenti anagrafici

  • Carta d’identità
  • Codice fiscale
  • Certificato contestuale
  • Permesso di soggiorno (cittadini stranieri)
  • Sentenza di divorzio od omologa di separazione (eventuale)
  • Estratto dell’atto di matrimonio

Attestazioni di reddito

  • Ultimo modello CUD
  • Ultime due/tre buste paga (lavoratori dipendenti)
  • Ultimi due modelli unici ed F24 (lavoratori autonomi)
  • Cedolino della pensione (pensionati)
  • Estratto del conto corrente

Documenti relativi all’immobile

  • Proposta d’acquisto (o preliminare di vendita)
  • Atto di provenienza (prodotto dal venditore)
  • Planimetria catastale
  • Concessione edilizia (immobili di nuova costruzione)

Mentre si raccolgono i documenti citati, si consiglia di contattare la banca per conoscere nel dettaglio le informazioni di cui ha bisogno per avviare l’istruttoria.

Fattibilità e avvio dell’istruttoria

Una volta presentati tutti i documenti, la banca potrebbe voler integrare le informazioni in suo possesso con nuovi dati. In questa fase, per velocizzare le tempistiche della concessione del mutuo risulterà fondamentale la tempestività del riscontro del richiedente. Sulla base di quanto in suo possesso, l’istituto procederà a un’analisi preliminare di fattibilità, indagando sulla solvibilità del richiedente, dei suoi famigliari e garanti (ove ci fossero).

Segue l’istruttoria vera e propria, fase in cui la banca incarica un tecnico per effettuare una perizia sull’immobile volta a definire il reale valore di mercato e la sua regolarità dal punto di vista delle norme di edilizia.

Concessione del mutuo e sottoscrizione davanti al notaio

Se l’istruttoria ha esito positivo, la banca comunica la concessione del muto al richiedente. A questo punto, si è pronti per andare davanti al notaio per la sottoscrizione del mutuo. Fase che, solitamente, avviene nell’ambito del rogito. L’erogazione della somma concessa in mutuo avviene nei giorni immediatamente successivi a favore del beneficiario indicato.

Compromesso vincolato alla concessione del mutuo

Al di là dei tempi necessari per la concessione del mutuo, nella stesura del compromesso è consigliabile introdurre la dicitura “salvo accettazione del mutuo”. Un escamotage che vincola la validità del compromesso (e l’esigibilità della caparra confirmatoria) all’effettiva concessione del mutuo per l’acquisto dell’immobile.

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.