Copertura fibra ottica Sardegna: più 313 paesi entro il 2018

Copertura fibra ottica Sardegna: più 313 paesi entro il 2018
5 (100%) 2 votes
di | 07-06-2018 | Fibra, News e Varie

L’Italia non raggiungerà gli obiettivi dell’Europa 2020 relativi alla copertura a banda larga (e non siamo i soli a bucare la scadenza). Tuttavia, abbiamo ricevuto da poco una piacevole pacca sulla spalla da parte della Corte dei Conti dell’Unione Europea: l’Italia è sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi 2025 per la Gigabit Society. Da tutto il territorio nazionale arrivano notizie quotidiane sull’avvio di lavori o sullo stanziamento di finanziamenti per le infrastrutture in fibra ottica. Ultima in ordine cronologico è la notizia che, entro la fine del 2018, in Sardegna saranno coperti altri 313 paesi.

Sommario

Copertura fibra ottica Sardegna ad oggi

A fine 2017, la copertura della rete ultra broadband in Sardegna era poco confortante: solo il 48,9% delle unità immobiliari era raggiunto da una connessione Internet da almeno 30 Mbps (in Sicilia si era al 78%). Se si spacchetta il dato, la situazione peggiora: si tratta, per la quasi totalità (48.6%), di connessioni sotto i 100 Mbps.

Ora, però, la Sardegna sta accelerando e punta ad arrivare, entro fine 2018 a una copertura dell’80,6% del territorio di cui, il 10,5% anche con connessioni da minimo 100 Mbps.

Un investimento tra i 56 e gli 82 milioni di euro per le aree bianche

Il progetto della Regione, guidato dall’assessore agli Affari Generali Filippo Spanu, ha l’obiettivo di concludere la copertura delle aree bianche del territorio sardo entro fine anno. Significa raggiungere, con le infrastrutture in fibra ottica, altri 313 paesi delle aree rurali o comunque delle aree poco interessanti per gli investitori privati, garantendo, con il contributo pubblico, una copertura omogenea del territorio.

Perché è importante la banda ultra larga

Gli accessi ultra broadband a Internet sono driver fondamentali dello sviluppo economico delle realtà imprenditoriali di ogni dimensione. Le connessioni performanti, inoltre, sono divenute necessarie anche per permettere ai cittadini di accedere ai vantaggi della Digital Economy e ai servizi online di pubbliche amministrazioni, sanità e banche. Oltre a questi aspetti c’è, ovviamente, la potenzialità di Internet veloce che tutti possiamo intuire: quella di permettere migliori performance nel campo dell’entertainment (film e musica in streaming, gaming online).

Come verificare la copertura della fibra ottica in Sardegna

La dotazione di nuove infrastrutture permetterà ai provider nazionali (come TIM, Vodafone, Fastweb, WindHome Infostrada e Tiscali, solo per citare i principali) di diffondere la loro offerta di accesso a Internet in nuove aree del territorio sardo. “La mia zona è già raggiunta dalla fibra ottica?”: è la prima domanda che può venire in mente a ogni abitante della Sardegna dopo aver letto questa notizia. Se i grandi centri come Cagliari, Sassari, Quartu Sant’Elena, Olbia, Alghero, Nuoro e Oristano possono avere una discreta scelta di offerte per la connessione in fibra ottica da confrontare, i Comuni più piccoli possono ancora non avere tante opzioni. Almeno fino alla fine del 2018, quando l80,6% della Sardegna potrà contare su una rete in fibra ottica.

0321.085995