Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire

di | 21-08-2019 | Assicurazione Casa

Hai stipulato un’assicurazione casa per il tuo immobile di proprietà o per l’appartamento che abiti ed è in affitto? Hai subìto un danno e vuoi richiedere il giusto risarcimento? Scopri qual è l’iter da seguire per chiedere il risarcimento danni assicurazione casa.

Comunica subito con la tua assicurazione

La primissima cosa da fare è denunciare il sinistro alla propria compagnia assicuratrice. Il tempo entro cui fare la denuncia è solitamente di tre giorni. Chiamando il numero verde o l’assistenza clienti si è facilmente guidati all’iter standard di denuncia.

Al momento della denuncia, ti saranno chiesti i dettagli del sinistro. Quando si è verificato? Cos’è? Un danno alla tubatura? Un danno alla tua abitazione causato da un vicino? Un incendio? Se si tratta di un furto, per esempio, è importante inviare quanto prima la denuncia presentata alle autorità e mantenere inalterati i danni provocati dal sinistro (per esempio: effrazione, danni alle finestre), sia perché potrebbero essere coperti da una polizza specifica, ma anche perché è importante stabilire le modalità del sinistro. Segui le indicazioni della tua compagnia assicuratrice per procedere al meglio e rimanere sempre nel giusto, in attesa del perito che sarà inviato dall’assicurazione stessa a valutare il danno.

Assicurazione casa: danno colposo, volontario o accidentale?

Il risarcimento di un danno può essere complicato se c’è il sospetto che il danno sia stato volontario. Le polizze assicurative non coprono ovviamente questo tipo di sinistro perché non accidentale, ma fraudolento. Il danno può quindi essere:
Volontario: cioè provocato volontariamente e di conseguenza non rimborsabile.

  • Colposo: cioè provocato da un atteggiamento di scarsa attenzione e poca manutenzione.
  • Accidentale: cioè casuale, involontario, non derivato da incuria o premeditato.

Assicurazione casa: come richiedere il risarcimento

Per richiedere il risarcimento, il danneggiato deve descrivere il danno subìto e bisogna provare la causa diretta tra atteggiamento volontario o negligente del danneggiante, solo in questo sarà possibile passare a un risarcimento.

Il danno patrimoniale può essere di due tipi: si parla di danno emergente quando riguarda l’attuale patrimonio e di lucro cessante quando riguarda la perdita di futuri guadagni (per esempio, un danno causato a un appartamento uso ufficio che quindi, per colpa del danno subìto, non può esercitare la propria attività lavorativa per un dato periodo). Esiste infine il danno non patrimoniale che non è tangibile, ma riguarda la reputazione, danni psicologici e così via.

Facsimile per la domanda di indennizzo

Cosa includere, invece, per la richiesta indennizzo della polizza casa? L’indennizzo, ricordiamo, è diverso dal risarcimento. Quest’ultimo è imposto dalla legge per riparare a un danno ingiusto. L’indennizzo è previsto anche se non viene causato un danno ingiusto per riequilibrare una situazione che potrebbe diventare ingiusta.

  • Spiegare il tipo di danno (danno all’abitazione o danno a terzi).
  • Numero di polizza.
  • Dati del contraente.
  • Data e luogo dove si è verificato il danno.
  • Tipo di abitazione.
  • Se appartamento, segnalare se è stata fatta la denuncia all’amministratore di condominio.
  • Descrizione del danno ed elenco dei beni danneggiati e dati delle persone coinvolti.
  • Eventuali testimoni.

L’assicurazione casa ti tutela e ti fa vivere sereno

Grazie a Quale.it confrontare i preventivi è semplicissimo: in pochi click troverai tutte le migliori offerte sul mercato per la tua polizza casa. Trova l’assicurazione casa che stavi cercando!

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.