Rc Auto: il risarcimento da mancato utilizzo di auto incidentata non è più automatico

Rc Auto: il risarcimento da mancato utilizzo di auto incidentata non è più automatico
Il post ti è stato utile?
di | 11-11-2015 | Assicurazioni, Leggi Norme Regole, News e Varie

La Corte di Cassazione ribalta la materia dei risarcimenti derivanti da incidenti stradali: per la precisione con la sentenza n. 20620 non ha riconosciuto le ragioni di un automobilista che chiedeva alla società di assicurazione l’indennizzo anche per il mancato utilizzo della sua automobile incidentata, perchè non provato. Niente più risarcimento automatico su questo aspetto insomma.

La precedenti sentenze che avevano fatto giurisprudenza recitavano tutte pressapoco così:  “E’ possibile la liquidazione equitativa del danno da fermo tecnico del veicolo a seguito di sinistro stradale anche in assenza di prova specifica, rilevando a tal fine la sola circostanza che il danneggiato sia stato privato del veicolo per un certo tempo, anche a prescindere dall’uso a cui esso era destinato”. Le stesse sentenze rinforzavano poi quest’orientamento giudiziario con queste parole: “E’ consolidato nella giurisprudenza di legittimità il principio in ragione del quale il c.d. danno da fermo tecnico, patito dal proprietario di un autoveicolo a causa della impossibilità di utilizzarlo durante il tempo necessario alla sua riparazione, può essere liquidato anche in assenza d’una prova specifica”.

Stando così le cose, il soggetto con ragione all’interno di un incidente stradale, oltre agli altri danni, riceveva un indennizzo anche per il mancato utilizzo del veicolo, ad esempio per andare a lavorare, e per recuperare quelle spese come bollo ed assicurazione del periodo in cui la macchina restava ferma dal carrozziere e sull’eventuale conseguente deprezzamento del veicolo incidentato.

La nuova sentenza della Corte di Cassazione invece ribalta questo concetto finora ritenuto automatico, e che darà nuovo lavoro agli avvocati civilisti.

Risparmia sulla tua Rc Auto, Moto o Scooter utilizzando il nostro comparatore gratuito di tariffe

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.