Costi disattivazione fibra: quanto si paga per la disdetta

di | 23-09-2022 | News EOLO, News Fastweb, News Fibra Ottica, News Internet Casa, News SKY, News TIM, News Tiscali, News Vodafone, News WindTre

In questo spazio vediamo in dettaglio quali sono i costi di disattivazione previsti dagli operatori di rete fissa più richiesti sul mercato. Come vedremo, il contributo spesso varia in base alla motivazione della disdetta (se per migrazione o per dismissione della linea) e in alcuni casi vi potrebbero essere dei costi extra da sostenere, in particolare se il contratto sottoscritto prevede dei vincoli di permanenza (solitamente a 24 e 48 mesi).

Costi disattivazione fibra: quanto si paga per la disdetta
Confronta

Avete sottoscritto un piano Internet per la casa in banda ultralarga ma non siete soddisfatti del servizio? Probabilmente state valutando il passaggio ad altra compagnia oppure la dismissione del servizio, ma non avete ancora la più pallida idea di quanto dobbiate pagare per la disdetta. Vediamo, quindi, quali sono i costi di disattivazione della fibra con i principali provider, ossia TIM, Vodafone, Fastweb, WINDTRE, Tiscali, Sky e EOLO.

Sommario

Costi disattivazione fibra: quali sono?

Grazie ad una maggiore liberalizzazione del mercato e agli interventi dell’AGCOM, migrare verso un’altra compagnia o disdire l’offerta Internet casa non è più un salasso come avveniva in passato. Tuttavia alcuni operatori applicano ancora dei costi e dei “paletti” a livello contrattuale per prolungare il vincolo e rendere meno conveniente la disdetta del piano nei primi 24-48 mesi dall’attivazione (anche se in realtà sono ormai pochi i provider che prevedono una formula simile). Di quali contributi stiamo parlando? Ecco 3 voci principali.

1. Costo di disattivazione (per migrazione o dismissione della linea)

Il primo costo da tenere a mente se si sta valutando una disdetta dell’offerta casa è quello di disattivazione, previsto praticamente da tutti i provider: è dovuto sia in caso di migrazione (la portabilità del fisso ad un nuovo gestore), sia in caso di dismissione della linea. Alcune compagnie applicano costi differenti in base alla scelta del cliente (migrazione o disattivazione), mentre altre scelgono di addebitare lo stesso importo, a prescindere dalle motivazioni della disdetta.

2. Costo di attivazione in caso di recesso anticipato

Un altro addebito previsto da alcuni gestori (ormai pochissimi rispetto alla stragrande maggioranza delle compagnie attive sul mercato ADSL e fibra) è quello relativo al costo di attivazione: tale contributo viene addebitato soltanto nel caso in cui non venga rispettata una precisa durata minima di contratto (solitamente di 24 mesi). In poche parole: se si disdice il contratto dopo i 2 anni di permanenza, lo sconto sull’attivazione viene riconosciuto, in caso contrario vengono addebitate le mensilità mancanti al raggiungimento dei 24 mesi.

3. Costo modem in vendita abbinata per recesso anticipato

Alcuni provider prevedono ancora su alcune offerte “all inclusive” il modem in vendita abbinata: sottoscrivendo un’offerta Internet casa, ci si impegna ad acquistare il dispositivo, ma la rata viene totalmente azzerata, a patto di rispettare una permanenza minima di 48 mesi.

Il meccanismo, quindi, è pressoché identico a quello che abbiamo appena visto con il contributo di attivazione: se si resterà clienti della compagnia per 4 anni, non verrà richiesto alcun contributo, mentre in caso di recesso anticipato si dovranno pagare le “rate” mensili rimanenti al raggiungimento dei 48 mesi. Per approfondire meglio questo punto vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro speciale dedicato alle differenze tra modem gratuito, in vendita abbinata e in comodato d’uso.

Altri costi possibili in caso di disdetta

Le offerte fibra, inoltre, potrebbero prevedere anche altri costi, a seconda dei servizi aggiuntivi, delle condizioni e/o dei prodotti associati sul contratto che è stato sottoscritto. Ecco qualche esempio:

  • smartphone o altri dispositivi acquistati a rate;
  • offerte mobile associate al fisso;
  • abbonamenti a servizi di aziende partner addebitate sulla stessa fattura della fibra;
  • la mancata restituzione del modem o di altri apparati forniti in comodato d’uso (ad esempio extender, antenne, decoder, etc…).

Stiamo parlando di casi particolari e specifici: è consigliabile, quindi, informarsi bene sulle condizioni previste dal proprio contratto. Se avete dubbi o non riuscite a recuperare le informazioni del vostro attuale piano, potreste rivolgervi diretttamente all’assistenza clienti del vostro operatore.

Veniamo ora al tema centrale di questo articolo, ossia quali sono i costi di disattivazione della fibra ottica previsti dai principali provider italiani.

Costi disattivazione fibra Fastweb

In caso di migrazione29,95€
In caso di dismissione della linea29,95€
Costi per recesso anticipatonessuno
Modemda restituire

Come potete notare, Fastweb non prevede alcun vincolo di permanenza minimo e il modem è sempre gratuito, fornito in comodato d’uso (con l’impegno di restituirlo in caso di migrazione o dismissione della linea).

Costi disattivazione fibra TIM

In caso di migrazione5€
In caso di dismissione della linea30€
Costi per recesso anticipatocon TIM Premium: 10€/mese per l’attivazione (rate restanti ai 24 mesi) e 5€/mese per il modem in vendita abbinata (rate restanti ai 48 mesi).

con TIM Wifi Power: nessuno

 

Modemda restituire solo in caso di recesso anticipato nei primi 24 mesi con le offerte TIM Wifi Power

I costi di disattivazione per la fibra Telecom Italia sono identici sulle varie offerte proposte. A seconda del piano, invece, potrebbero essere presenti dei vincoli da rispettare:

  • le offerte TIM Premium hanno ancora i vincoli di 24 mesi per l’attivazione e di 48 mesi per il modem in vendita abbinata. Se si ha una tariffa TIM casa senza modem, vale solo il vincolo di 24 mesi;
  • le offerte TIM Wifi Power hanno solitamente l’attivazione gratuita e il modem in vendita abbinata a 0€ con vincolo di 24 mesi. Tuttavia, restituendo l’apparato in caso di disdetta anticipata nei primi 2 anni, non saranno addebitate le rate residue. Per quanto riguarda i costi di disattivazione, inoltre, TIM fa sapere che “in caso di cessazione dopo i 24 mesi, tali costi non saranno dovuti”.

Costi disattivazione fibra WINDTRE

In caso di migrazioneuna mensilità dell’offerta
In caso di dismissione della lineauna mensilità dell’offerta
Costi per recesso anticipato5,99€ per ogni rata mancante ai 48 mesi (relative al modem in vendita abbinata)
Modemin vendita abbinata

WINDTRE sceglie la formula del vincolo contrattuale a 48 mesi per il modem in vendita abbinata sull’offerta tutto compreso Super Fibra. Il costo di attivazione viene solitamente addebitato nella prima fattura, senza rateizzazione. Spesso le offerte WINDTRE casa prevedono una durata minima di 24 mesi.

Costi disattivazione fibra Vodafone

In caso di migrazione15€
In caso di dismissione della linea23€
Costi per recesso anticipatonessuno
Modemda restituire

A partire da dicembre 2020 le offerte Vodafone casa non prevedono vincoli di permanenza né costi di attivazione. Il modem viene fornito in comodato d’uso gratuito, da restituire solo in caso di disdetta (migrazione o dismissione della linea).

Costi di disattivazione Tiscali

In caso di migrazioneuna mensilità dell’offerta
In caso di dismissione della lineauna mensilità dell’offerta
Costi per recesso anticipato4€/mese per le rate mancanti ai 24 mesi (attivazione)
Modemda restituire

Il provider Tiscali prevede generalmente un vincolo di permanenza di 24 mesi per godere del costo di attivazione incluso sul canone (pari a 96€, suddiviso in 24 rate da 4€). In caso di recesso anticipato, le rate residue si aggiungeranno al costo di disattivazione. Per quanto riguarda il modem, invece, viene fornito in comodato d’uso gratuito e dovrà essere restituito in caso di disdetta.

Costi di disattivazione fibra Sky Wifi

In caso di migrazione11,09€
In caso di dismissione della linea29,90€ per la FTTH

23,31 per la FTTC

Costi per recesso anticipatonessuno
Modemda restituire

Per le offerte Internet fibra il provider non prevede alcun vincolo minimo temporale: in caso di disdetta, quindi, si pagherà il solo contributo di disattivazione. Il modem Sky Wifi Hub viene fornito in comodato d’uso gratuito: dovrà essere restituito a fine contratto.

Costi di disattivazione fibra EOLO

In caso di migrazione24,90€
In caso di dismissione della linea24,90€
Costi per recesso anticipatovariabili a seconda della promozione
Modemda restituire

Il gruppo EOLO, principale provider FWA in Italia ma anche operatore di linea fissa su rete FTTH, prevede solitamente una durata minima di contratto di 24 mesi, anche se gli extra costi relativi ad un eventuale recesso anticipato potrebbero variare a seconda della promozione attiva. Il modem viene fornito in comodato d’uso gratuito, da restituire in caso di migrazione o disattivazione del servizio.

Insomma, i costi di disattivazione fibra, come abbiamo visto, variano a seconda del provider e in alcuni casi – fortunatamente pochi – potrebbero raggiungere cifre importanti, in particolare se sono presenti dei vincoli di permanenza contrattuale di 24 o 48 mesi legati all’attivazione e al modem in vendita abbinata.

Volete sapere se il vostro attuale operatore è ancora conveniente o se è possibile trovare alternative migliori? Scrivete a info@comparasemplice.it o sulla live chat del nostro sito: un esperto sarà a vostra completa disposizione, senza costi né impegni d’acquisto, per trovare in pochi minuti la soluzione più compatibile con le vostre esigenze.

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.