Fibra ottica condominio: le linee guida AGCOM

di | 10-05-2021 | News Fibra Ottica

Gli obbiettivi sulla banda larga della Commissione europea stanno spingendo i Paesi dell’Unione a realizzare soluzioni efficaci e rapide, in modo da garantire per tutte le famiglie del continente una connettività di almeno 100 Mbps entro il 2025. A marzo 2021 l’AGCOM è intervenuta per fissare delle linee guida per quanto riguarda l’installazione della fibra nei condomini: vediamo di cosa si tratta e cosa prevedono.

Fibra ottica condominio: le linee guida AGCOM
Confronta

Le linee guida per la fibra ottica nei condomini redatte dall’Autorità Garante per le Comunicazioni puntano a rendere più rapida la realizzazione della rete FTTH, sia nelle cosiddette “aree bianche”, ossia quelle zone in cui non è previsto alcun investimento di tipo privato per la banda ultralarga entro i prossimi 3 anni e dove è richiesto l’intervento diretto dello Stato, ma anche nelle aree nere e grigie, dove al contrario sono presenti gli investimenti privati.

Il provvedimento dell’AGCOM, inoltre, mira a rendere più chiaro il quadro normativo relativo ai condomini, in modo da scongiurare eventuali contenziosi e altre problematiche scaturite dalla scarsa conoscenza o dalla cattiva interpretazione di tali norme.

Sommario

Linee guida principali sulla fibra ottica nei condomini: Articoli 1, 2 e 3

I punti principali dei primi tre articoli sulle linee guida dell’AGCOM per i condomini possono essere riassunti così:

  • è necessario permettere l’accesso alle aree comuni dell’edificio e nell’infrastruttura per consentire la cablatura nella colonna montante e negli sbracci orizzontali;
  • non è necessario convocare assemblee condominiali per permettere i lavori di cablatura;
  • bisogna evitare inutili duplicazioni della rete in fibra (gli operatori sono invitati a utilizzare l’infrastruttura eventualmente già presente nello stabile);
  • i lavori vanno effettuati “a regola d’arte” e rispettando la normativa tecnica vigente, riparando eventuali danni o manomissioni causati durante i lavori.

Articolo 4: rapporto tra proprietario e operatore

Il quarto articolo delle Linee Guida dell’AGCOM, invece, regola le condotte da seguire per semplificare il rapporto tra operatore e proprietario dell’immobile a seguito della richiesta di accesso per i lavori. Non si tratta di norme vincolanti, ma di principi e consigli per evitare controversie e contrasti che andrebbero a rallentare o addirittura impedire gli interventi tecnici necessari per la posa.

Articolo 5: prezzi di accesso, modalità di gestione e riparazione

L’articolo 5 si concentra sui “prezzi di accesso alle infrastrutture esistenti dell’edificio, alle modalità di gestione delle attività di attivazione e riparazione dei servizi”, ai sensi degli articoli 3, 8 e 9 del d.lgs. 33/2016. Tale decreto non è altro che l’attuazione della direttiva 2014/61/UE del Parlamento e del Consiglio europei in tema di “misure volte a ridurre i costi dell’installazione di reti di comunicazione elettronica ad alta velocità”.

Per quanto concerne i valori economici, l’AGCOM suggerisce di fare riferimento a quanto stabilito dalla stessa Autorità su casi analoghinelle delibere di analisi di mercato o di approvazione delle offerte di riferimento e adottate dall’Autorità nella definizione delle controversie

Articolo 6: risoluzione controversie

Il sesto articolo si sofferma sulle controversie e in particolare su come l’Autorità ha intenzione di orientarsi, sempre ai sensi del del d.lgs 33/2016 (art. 8).

Il presidente dell’AGCOM Giacomo Lasorella ha dichiarato che le Linee Guida in materia di accesso ai condomini per la realizzazione di reti in fibra ottica è un contributo importante per offrire una maggiore chiarezza sull’interpretazione delle norme e per dare certezze di comportamento ai cittadini, ai condomini e alle aziende, in modo da rendere un iter dei lavori più veloce ed efficiente.

Un passo importante, quindi, che testimonia ancora una volta l’importanza e la necessità di una transizione tecnologica in Italia, alla luce delle analisi sulle tendenze tecnologiche e sull’aumento esponenziale della domanda da parte dell’utenza. Non solo: la pandemia e le conseguenze legate ad essa hanno portato a galla la fragilità e l’inadeguatezza della rete Internet in molte aree d’Italia (pensiamo, ad esempio, alle tantissime persone costrette allo smart working e alla didattica a distanza, tutte con esigenze di banda e prestazioni spesso superiori rispetto alla connettività della propria abitazione).

Come la stessa AGCOM evidenzia sul comunicato stampa, “la fornitura di molti prodotti, servizi e applicazioni sarà sostenibile soltanto in presenza di reti di fibra ottica installate fino a un punto d’accesso fisso o senza fili situato in prossimità dell’utente finale”.

Si invita il lettore a verificare che le eventuali offerte descritte nel post siano ancora attivabili

Compila il modulo!

Sarai contattato gratuitamente da un nostro operatore per una consulenza sulle migliori offerte

  • Servizio Gratuito Nessuna commissione
  • Nessun obbligo Nessun impegno
  • Le migliori offerte Prezzi bassi

Richiedi Proseguendo si accettano i Termini e le Condizioni del servizio

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.