Subentro Hera Comm Luce

Come richiedere il subentro nel contratto luce di Hera Comm

Se stai cercando delle informazioni su come effettuare un subentro per un contratto luce Hera Comm, questa guida potrebbe aiutarti a chiarire molti dubbi: nelle prossime righe, infatti, vedremo cosa bisogna fare per riattivare una linea precedentemente disattivata, quali sono di documenti necessari, i costi e i tempi previsti.

Se la tua utenza non è stata ancora attivata per la prima volta o se la fornitura di energia elettrica di un altro utente è ancora attiva, puoi fare riferimento alle seguenti guide:

Per avere tutte le informazioni sul subentro, invece, ti trovi sulla pagina giusta e, continuando a leggere, otterrai tutte le informazioni necessarie per il subentro luce Hera Comm.

Subentro o voltura: che cosa cambia

Come hai letto, ci stiamo riferendo ad una riattivazione dell’utenza con un cambio intestatario e non alla sola voltura Hera Comm luce: quest’ultima, infatti, è una procedura prevista nei casi in cui sia necessaria solo la modifica dell’intestazione di un contratto ancora attivo.  

[Torna all'indice]

Documenti da tenere a portata di mano

Per prima cosa, è importante tenere a portata di mano una serie di dati e documenti utili alla richiesta. La stessa società, tramite il sito ufficiale Gruppohera.it, ci offre una lista della documentazione necessaria per presentare la domanda:

  • dati anagrafici e codice fiscale del nuovo intestatario;
  • destinazione d’uso della fornitura;
  • indirizzo di ubicazione della fornitura;
  • indirizzo di fatturazione (se diverso dal precedente);
  • matricola del contatore oppure codice contratto dell’intestatario precedente;
  • superficie;
  • potenzialità o portata dell’impianto;
  • contatti di riferimento per le comunicazioni con l’assistenza;
  • metodo di pagamento scelto per il nuovo contratto (IBAN, carta di credito, etc…).

Potrebbero esserti richiesti anche altri dati, come ad esempio i dati catastali, il titolo abitativo di utilizzo dell’immobile (se di proprietà, in affitto, etc…) o il POD: durante la prima comunicazione con il fornitore, tuttavia, sarà il customer care ad informarti sull’eventuale necessità di integrazioni. 

[Torna all'indice]

Cos’è il POD e dove trovarlo

Prima di andare avanti con la guida, vogliamo dedicare un paragrafo ad un dato spesso richiesto per questo tipo di operazioni, ma non sempre molto chiaro all’utenza: stiamo parlando del POD (o Point of Delivery), un codice univoco che viene assegnato ad ogni contatore della luce, o meglio, ad ogni “punto di accesso” in cui viene consegnata la fornitura di energia e da cui viene prelevata. Ogni contatore, quindi, ne ha uno differente e non è modificabile (neppure con un cambio intestatario, un subentro o a seguito di un cambio fornitore).

Il POD può essere recuperato consultando una bolletta dell’intestatario precedente (il dato si trova sempre in prima pagina e comincia con le lettere “IT”) oppure direttamente sul menu del contatore (a volte è presente anche un’etichetta o un cartellino affisso sull’apparato stesso). Se non riesci a trovarlo e ti viene richiesto per presentare la domanda di subentro, chiedete supporto all’assistenza nel momento in cui la contatterete.

Ricordiamo, infine, che il POD non è legato in alcun modo con altri codici, come ad esempio la matricola del contatore o il codice cliente. 

[Torna all'indice]

Come presentare la richiesta

Ora che sei riuscito/a a recuperare tutta la documentazione necessaria, potrai contattare il servizio clienti per il subentro Hera Comm luce: il metodo più diretto è quello della chiamata al numero verde 800 999 500. La linea è attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 22, oppure il sabato, dalle ore 8 alle 18.

Se non avete la possibilità di contattare il numero verde oppure avete dei problemi a prendere la linea, potete inoltrare la richieste usando uno dei seguenti canali:

  • inviando un fax al numero 0542 843189;
  • scrivendo all’indirizzo di posta Hera Comm – Servizio Clienti, via Molino Rosso 8, 40026 Imola (BO);
  • recandosi di persona presso un punto vendita Hera Comm. Per conoscere tutti gli store presenti sul territorio e per avere info sugli orari di apertura e chiusura, potete consultare la pagina “Sportelli sul Territorio” del sito ufficiale del Gruppo Hera.

Dopo aver ricevuto la domanda, il fornitore aprirà la pratica e redigerà una proposta di contratto, che verrà sottoposta al cliente. Quest’ultimo avrà tempo 30 giorni per valutare la proposta e restituirla compilata e firmata in ogni parte richiesta. 

[Torna all'indice]

Trova la tariffa migliore con ComparaSemplice.it

Stai cercando una soluzione più interessante per la tua nuova utenza ma non sai come fare per trovarla? Un servizio gratuito e molto utile a tua disposizione è il comparatore di tariffe luce di ComparaSemplice.it: grazie ai filtri di ricerca personalizzabili è possibile confrontare in poco tempo tutte le soluzioni più adatte al proprio profilo di utilizzo, con un sensibile risparmio di tempo e denaro (anche oltre i 250 euro all’anno in base alla promozione).

È possibile, inoltre, richiedere una consulenza, anch’essa senza costi o obblighi d’acquisto, attraverso il numero 800 709 993 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 20), via mail scrivendo all’indirizzo info@comparasemplice.it oppure aprendo una live chat direttamente sul sito. 

[Torna all'indice]

Tempi di attesa

Di norma una richiesta di subentro Hera Comm luce o di altro fornitore dovrebbe concludersi nel giro di 7 giorni. Potrebbero però esserci dei casi in cui i tempi siano differenti: in questo caso sarai informato tempestivamente dall’assistenza e, inoltre, avrai diritto ad un risarcimento automatico a partire da 35 euro euro in caso di ritardi (anche oltre se l’attesa si prolunga oltre le due settimane). 

[Torna all'indice]

Costi per il subentro Hera Comm luce

Per quanto riguarda i costi previsti per la riattivazione e il cambio intestatario, dobbiamo distinguere tra servizio di Maggior Tutela e Mercato libero:

  • nel primo, come previsto dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, si pagheranno 27,03 euro di oneri amministrativi, l’imposta fissa di 23 euro e l’imposta di bollo pari a 16 euro, più un eventuale deposito cauzionale (se si pagherà tramite bollettino);
  • nel Mercato Libero, invece, oltre al contributo fisso di 27,03 euro, il costo di contratto fissato da Hera Comm è di 25 euro, salvo promozioni in corso, più eventuali interventi di tipo tecnico e/o il deposito cauzionale.

Abbiamo visto come presentare una domanda per il subentro Hera Comm luce e tutti i passaggi da tenere a mente quando si ha bisogno di riattivare la linea: se hai ancora dei dubbi o dei problemi relativi alla pratica, potrai contattare il servizio clienti del Gruppo Hera attraverso i canali che ti abbiamo segnalato in precedenza: in questo modo avrai tutto il supporto che stai cercando in poco tempo.

[Torna all'indice]

Valuta il nostro servizio di comparazione

Media: 5 su 5
Basata su 28 recensioni cliente

Le nostre guide

  • Gas e Luce

    Allaccio di luce e gas

    Tutto quello che ti serve sapere sull'allacciamento della fornitura di energia elettrica e gas.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Mercato libero dell'energia e del gas

    Cos'è il mercato libero? Perché conviene rispetto al mercato tutelato? Scoprilo nella guida.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Come cambiare fornitore

    Consigli e informazioni per cambiare fornitore di luce e gas senza problemi.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Domande frequenti

    Tutto quello che ti sei sempre chiesto su contratti e offerte per l'energia elettrica e il gas metano.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Costo al kWh dell'energia elettrica

    Quanto costa un kWh di luce? Scopri il prezzo della materia prima sul mercato libero e tutelato.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Quanto costa un metro cubo di gas?

    Il prezzo di un smc di gas naturale sul mercato libero e sul mercato tutelato.

    Leggi la guida
Tutte le guide

I Fornitori

News

Tutte le news
0321 085995