Come fare l'autolettura gas?

Come leggere il contatore del gas per uso domestico

Come effettuare l'autolettura del gas? Grazie alla guida di ComparaSemplice.it potrai effettuare la tua prima autolettura del contatore.

L’obiettivo principale di tutti i consumatori è quello di raggiungere un buon risparmio sulle bollette. I costi per il riscaldamento e per la cucina, sono abbastanza elevati ed è importante attuare tutte le strategie necessarie, affinché a fine mese non arrivi una bolletta che incida pesantemente sul budget familiare.

Stimare il consumo medio annuo di gas metano per famiglia è abbastanza difficile, ma risparmiare sulla componente gas metano della bolletta non è impossibile.

Uno dei metodi più efficaci per il risparmio è sicuramente quello di valutare le offerte gas presenti sul mercato. Un altro strumento che i consumatori hanno a disposizione per poter risparmiare sulla bolletta, è l’autolettura, ovvero la pratica che consiste nel effettuare una lettura autonoma del contatore del gas per poi comunicarla al fornitore nell’arco di tempo da lui stabilito. Ormai quasi tutte le grandi società dei servizi gas come Enel, Eni, Edison, Acea e altre, permettono di leggere autonomamente il proprio contatore.

Ma perché l’autolettura del contatore del gas è così importante e come si fa? Scopriamolo insieme.

Perché l’autolettura è così importante?

L’autolettura del contatore del gas, a differenza della lettura, che viene effettuata da un incaricato della società fornitrice, viene eseguita direttamente dai clienti che poi la comunicano al gestore attraverso diversi canali messi a disposizione dei clienti.

Come l’autolettura può contribuire al risparmio della bolletta del gas metano? La lettura dei consumi indicata nella bolletta, ma questa può essere “reale” o “stimata”.

La lettura è reale qualora sia stata letta direttamente sul vostro contatore, da voi o da un addetto specializzato.

È stimata, invece, se in assenza di una lettura del contatore, la spesa è stata calcolata su una media dei consumi per il particolare tipo di famiglia in questione e per il tipo di utilizzo (dell’acqua calda, cottura cibi, riscaldamento) oppure in base ai consumi storici del cliente in questione, sulla base dei consumi dichiarati al momento della sottoscrizione del contratto. Più semplicemente il gestore effettua la lettura del contatore una volta all’anno e per il resto dei mesi di fornitura, stima i vostri consumi in base ai dati che ha a disposizione e fattura i costi di ipotetici consumi. Il problema risiede nel fatto che spesso i consumi stimati sono nettamente inferiori a quelli reali, e il cliente, dopo qualche tempo, potrebbe ritrovarsi con una bolletta di conguaglio salatissima. Per questo l’autolettura del contatore del gas è fondamentale.

[Torna all'indice]

I contatori del gas e l’autolettura

Prima di capire come procedere con la lettura autonoma del proprio contatore, è necessario capire di che tipo di apparecchio si tratti: se della vecchia tipologia o di nuova generazione.

Con la Deliberazione dell’Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) del 27 dicembre 2013 n. 631/2013/R/GAS, è iniziato il processo di sostituzione dei vecchi contatori del gas con i nuovi modelli “smart mater gas”, ossia contatori elettronici più intelligenti e precisi. In questi cinque anni ogni ente distributore delle varie zone, proprietari e gestori dei contatori del gas, hanno provveduto ad installare i nuovi contatori digitali, circa al 60% degli italiani. L’obiettivo dell’Autorità è quello di rendere gli utenti più consapevoli dei propri consumi, proprio grazie all’autolettura dei consumi che può essere effettuata in maniera più semplice e veloce.

Il funzionamento del contatore elettronico è lo stesso del vecchio contatore. Al suo interno si trovano due camere di un certo volume noto, che con il passaggio del gas ad ogni ciclo, si riempiono e si svuotano. Tale movimento consente all’apparecchio di registrare attraverso dei sensori, i consumi. Quello che cambia nel nuovo apparecchio è la presenza di un display che permette di leggere più agevolmente i consumi.

Non solo perché sui nuovi contatori sono riportate anche altre informazioni utili, come:

  • Numero di matricola: si tratta di un codice alfanumerico identificativo, diverso per ogni contatore e produttore.
  • Codice PDR: è il codice che permette di rilevare la posizione del contatore del gas. Dunque non dipende dallo specifico contatore ma dalla posizione in cui esso si trova, e viene assegnato al momento dell’allaccio dell’utenza.

Infine, il contatore elettronico consente di rilevare e segnalare tempestivamente guasti o eventuali danni sulla propria fornitura del gas.

[Torna all'indice]

Come fare l’autolettura del contatore del gas elettronico

I contatori del gas sono tutti diversi e sono di proprietà dell’ente distributore competente nella zona dove il contatore si trova. Eppure tutti forniscono le stesse informazioni, ed ecco i passi necessari da compiere:

  1. Premere il pulsante che si trova sul contatore che può essere di colore verde, rosso o blu: premendo tale pulsante si aprirà un menù:
  • Consumo di gas
  • Codice PDR
  • Stato della valvola
  • Tempo trascorso dall’ultima rilevazione
  • Portata massima
  • Eventuali problemi del contatore
  1. Premere più volte il pulsante fino a che non si legge “consumo di gas” espresso in m3

Esso fornisce tre letture diverse, ognuna distinta per le 3 diverse fasce orarie (A1, A2, A3). In questo caso vanno annotati i singoli valori forniti dal contatore e comunicati in maniera distinta.

Quando comunicate l’autolettura dovete tener presente solo i numeri prima della virgola senza decimali.

Qualora abbiate un contatore meccanico, vi basterà leggere i numeri prima della virgola che di solito si trovano su un quadrante nero. Non c’è bisogno di comunicare i numeri che girano più velocemente sul quadrante rosso.

L’autolettura deve essere comunicata al proprio gestore entro il tempo previsto dal gestore stesso che sono precisate in bolletta. La maggior parte mette a disposizione dei clienti diversi canali come il numero verde, il numero fax, tramite sms oppure online dal PC, Tablet o Smartphone: le istruzioni potete trovarle sul sito Internet ufficiale del vostro fornitore o sulla bolletta.

Vediamo come effettuare l’autolettura dei due principali fornitori di gas metano di Italia.

Autolettura contatore del gas per Enel

Per effettuare l’autolettura sono necessari:

  • il numero cliente di 9 cifre, che trovi sulla prima pagina della bolletta
  • la lettura presente sul contatore (solo le cifre prima della virgola).

La comunicazione va effettuata tra i 5 giorni lavorativi precedenti e i 3 giorni lavorativi successivi alla data di decorrenza della voltura o del cambio Fornitore; la lettura sarà ricondotta alla data effettiva di attivazione contrattuale.

Potete comunicare l'autolettura:

  • Dall'Area clienti: dopo aver effettuato l’accesso all’area personale, inserendo e-mail e password,
  • Con l'App di Enel Energia: per comunicare l’autolettura direttamente dallo smartphone
  • Con un SMS: inviando la lettura da cellulare in modo semplice e veloce al numero 9903888, scrivendo il tuo NUMERO CLIENTE (SPAZIO) e il valore della lettura del contatore. Al termine riceverete un SMS di conferma gratuito
  • Con il Numero Verde 800.900.837 gratuito da tutti i numeri fissi nazionali e da cellulare.
  • Presso i Negozi Enel o i Punti Enel Negozi Partner
  • Con Telegram

Autolttura del contatore del gas per Eni

Per inviare la comunicazione a Eni vi serve tenere a portata di mano il codice cliente, che trovate in alto a destra su tutte le bollette, e le cifre che avete letto dal contatore. Potete scegliere la modalità di invio tra:

  • Online tramite il sito web di Eni gas e luce, inserendo la lettura del gas nell’area MY ENI “ cons,i e letture”
  • Tramite l’App Eni gas e luce per iPhone e Android
  • chiamando il numero verde 800 999 800: il servizio per riferire l’autolettura del gas è attivo 7 giorni su 7 dalle 06:00 alle 24:00

Anche Eni riferisce il periodo per la comunicazione dell’autolettura del gas in bolletta nel riquadro dedicato: inviando i dati entro il periodo indicato, la bolletta successiva alla comunicazione riporterà i costi relativi ai tuoi consumi reali. Potete in ogni caso, inviare l’autolettura in qualsiasi momento; ed essa verrà considerata per l’emissione della prima bolletta utile successiva alla comunicazione.

[Torna all'indice]

Risparmiare sulla bolletta del gas

Per poter risparmiare sulla bolletta del gas, come dicevamo in apertura, è importante attivare la migliore offerta sul mercato in grado di soddisfare i propri bisogni di consumo.

Noi di ComparaSemplice.it vi invitiamo a utilizzare il nostro comparatore di offerte online. Si tratta di un servizio efficiente e facile da utilizzare.

ComparaSemplice.it vi offre, inoltre, la possibilità di contattare i nostri consulenti esperti del settore energia, per avere tutte le informazioni sulle varie promozioni e i cosi e condizioni aggiornate giornalmente. Non esitate quindi, a richieder una consulenza gratuita e senza impegno chiamando il numero verde, o direttamente dalla chat nel sito.

[Torna all'indice]

Valuta il nostro servizio di comparazione

Media: 5 su 5
Basata su 28 recensioni cliente

Le nostre guide

  • Contratti

    Allaccio di luce e gas

    Tutto quello che ti serve sapere sull'allacciamento della fornitura di energia elettrica e gas.

    Leggi la guida
  • Mercato Luce e Gas

    Mercato libero dell'energia e del gas

    Cos'è il mercato libero? Perché conviene rispetto al mercato tutelato? Scoprilo nella guida.

    Leggi la guida
  • Fornitori Luce e Gas

    Come cambiare fornitore

    Consigli e informazioni per cambiare fornitore di luce e gas senza problemi.

    Leggi la guida
  • Forniture energia

    Domande frequenti

    Tutto quello che ti sei sempre chiesto su contratti e offerte per l'energia elettrica e il gas metano.

    Leggi la guida
  • Prezzi Luce

    Costo al kWh dell'energia elettrica

    Quanto costa un kWh di luce? Scopri il prezzo della materia prima sul mercato libero e tutelato.

    Leggi la guida
  • Prezzi Gas

    Quanto costa un metro cubo di gas?

    Il prezzo di un smc di gas naturale sul mercato libero e sul mercato tutelato.

    Leggi la guida
  • Il contatore

    Codice Pod: cos'è e dove trovarlo

    Tutto quello che devi sapere sul Codice Pod: ti spieghiamo dove trovarlo con o senza bolletta della luce.

    Leggi la guida
  • Fornitori Luce e Gas

    Trova il fornitore energia più economico

    Come trovare il fornitore luce e gas più economico? È facile: te lo spieghiamo in questa guida.

    Leggi la guida
Tutte le guide

Fornitori a confronto

News

Tutte le news
02 200 11 200