Allaccio Luce e Gas con ENI

Come richiedere l'allaccio luce o gas a Eni gas e luce

Quanto costa un allaccio luce o gas Eni? Quanti giorni o settimane ci vogliono per portare a termine tutta la procedura, dalla richiesta al preventivo all’installazione del contatore? E cosa succede se il contatore è già installato ma è chiuso oppure, semplicemente, dovete spostarlo?

Se ti stai facendo tutte queste domande, se hai di dubbi sulla procedura da seguire allora sei nel posto giusto perché abbiamo preparato per te una guida pratica che ti spiegherà in modo semplice e veloce tutto quello che c’è da sapere sull’allaccio luce o gas Eni gas e luce. Il procedimento per allacciarsi al servizio di fornitura Eni gas e luce può richiedere dai 15 ai 60 giorni di tempo a seconda della situazione in cui ti trovi. Al contrario della voltura o del subentro, l’allaccio del gas è necessario quando ci si trasferisce in un appartamento che non è dotato del servizio di fornitura luce o gas, quando non è presente il contatore, quando i contatori sono presenti ma sono chiusi. In base alla situazione in cui vi trovate, quindi, la procedura di allaccio luce o gas avrà un costo e tempistiche diversi. Vediamo insieme ognuno di questi casi.

Prima di iniziare, ti presentiamo gli altri contenuti che potrebbero esserti utili nel caso in cui tu debba effettuare altre operazioni amministrative con la tua utenza:

Se ciò che ti serve è proprio un allacciamento e la prima attivazione dell’utenza, allora troverai tutte le informazioni necessarie in questa pagina.

Eni gas e luce allaccio luce

Documenti da tenere a portata di mano

Prima di capire che cosa fare per richiedere l’allacciamento del servizio, bisognerà tenere a portata di mano i seguenti dati, cosi da essere preparati al momento della richiesta:

  • dati dell’intestatario (nome e cognome, codice fiscale, documento d’identità in corso di validità, contatti telefonici e mail);
  • indirizzo su cui richiedere l’allaccio;
  • indirizzo su cui inviare le bollette (se diverso da quello relativo all’allaccio);
  • potenza impegnata;
  • stato di residenza o non residenza.

Come presentare la richiesta di allaccio Eni luce

Una volta raccolti i dati, sarai pronto per effettuare la richiesta.

Se il contatore è già presente

Per inoltrare la domanda di allaccio Eni luce, con contatore già presente nell’abitazione, è sufficiente contattare il servizio clienti al numero 800 900 700: il servizio è attivo 24 ore su 24, festività escluse. In alternativa è possibile farsi richiamare o aprire una chat direttamente dal sito ufficiale, raggiungibile all’indirizzo Enigaseluce.com: la live chat è disponibile nella fascia oraria 8-22. Se preferisci parlare di persona con un addetto al servizio Eni, potrai recarti presso l’Energy Store Eni più vicino (potete consultare la mappa interattiva dei negozi Eni presente sul portale del fornitore).

Se il contatore è presente ma non è attivo

Se, invece, l’allaccio è presente ma il contatore non è stato attivato, oltre alla documentazione citata in precedenza è necessario essere in possesso del POD (o Point Of Delivery): si tratta di un codice univoco, di tipo alfanumerico (circa 15 cifre) che contraddistingue ogni punto di accesso alla rete elettrica. Il codice può essere recuperato direttamente dal contatore stesso, generalmente nel menu interno del dispositivo. Potrebbe essere sufficiente anche solo il numero di matricola del contatore.

Per tutte le informazioni valgono anche in questo caso il numero verde dell’assistenza Eni o il punto Energy Store Eni più vicino. La documentazione richiesta per inoltrare la domanda per l’allaccio è praticamente la stessa che abbiamo visto per gli altri casi: se serviranno altre certificazioni o ulteriori dati sarà lo stesso customer care del fornitore a fartelo sapere.

Se il contatore non è presente

Se si vuole effettuare un allaccio Eni luce ma non si è provvisti ancora di un allacciamento, bisognerà contattare il servizio clienti Eni o recarsi presso l’Energy Store più vicino per fissare un appuntamento per un sopralluogo, a cui seguirà un preventivo (senza impegno d’acquisto) che verrà sottoposto all’utente.

Se il preventivo verrà accettato, verrà fissato un secondo appuntamento per l’inizio dei lavori, al termine dei quali si potrà richiedere l’attivazione del servizio.

Accesso all’area clienti My Eni

Una volta completata la richiesta di attivazione, riceverai una conferma via mail con i dati per l’accesso all’area clienti My Eni. All’interno della stessa sarà possibile seguire lo stato della pratica, fino al momento dell’attivazione definitiva. Su ComparaSemplice.it potrai scegliere un’offerta Eni Luce più adatta alle tue esigenze, in base alla tua zona di residenza, al tuo consumo e alla potenza impiegata. Grazie a questo strumento sarai in grado di risparmiare oltre 250 euro all’anno a seconda della promozione disponibile. 

Nell’area My Eni, inoltre, saranno disponibili tutti i dati relativi alla propria utenza, all’offerta sottoscritta e tutta la documentazione contrattuale in formato digitale. Una volta attivata la fornitura, si potranno tenere sotto controllo i consumi e avere informazioni e consigli utili in base al proprio profilo energetico.

Tempi necessari per l’attivazione

Le tempistiche per l’allaccio Eni luce variano a seconda del caso: in ogni caso l’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas hanno stabilito che le pratiche dovranno essere svolte entro un massimo di 3 mesi. È chiaro, inoltre, che un allacciamento del contatore e dell’offerta richiederà più tempo rispetto all’attivazione di un contatore già presente nell’abitazione: i lavori di installazione possono richiedere un minimo di 2 settimane, fino a circa 2 mesi a seconda della difficoltà.

Sarà la stessa assistenza Eni a fornire informazioni precise sui tempi necessari per l’attivazione del servizio, con aggiornamenti costanti al cliente. Proprio per questo motivo è molto importante fornire alla società un numero di telefono e una mail validi, con cui restare in contatto durante tutto l’iter.

Costi per l’allaccio

E veniamo ora ai costi per l’allaccio Eni Luce: operando nel mercato libero, il fornitore prevede un contributo fisso di 27,59 euro, più eventuali costi per gli interventi tecnici necessari per l’installazione e/o attivazione del servizio. L’allacciamento del servizio Enel luce, così come per gli altri fornitori, può avere costi molto diversi anche in base ad altre variabili, oltre al contributo fisso sopraccitato:

  • distanza: la quota distanza è una cifra che viene calcolata in base ai metri che separano l’abitazione da collegare alla linea elettrica alla cabina più vicina. Ovviamente più aumenterà la distanza, più alto sarà il costo. La cifra fissa prevista per una distanza all’interno dei 200 metri è di 184,48 euro;
  • potenza: la quota potenza è un altro fattore importantissimo, che influenza sensibilmente il costo dell’allaccio della rete elettrica. Si pagherà poco più di 69 euro per ogni kW necessario alla propria linea. Ad esempio, se si avrà bisogno di una potenza da 3 kW per la propria rete, la quota potenza si aggirerà attorno ai 200-210 euro.

Come per le tempistiche, anche per quanto riguarda i costi sarà Eni a fornire tutte le informazioni relative alla spesa prevista, attraverso il servizio di assistenza clienti o tramite gli store fisici sparsi su tutto il territorio nazionale.

Abbiamo visto, quindi, come funziona la procedura per l’allaccio Eni Luce a seconda delle varie situazioni possibili (con contatore presente, con contatore presente ma non attivo o senza la presenza del contatore): la procedura e le tempistiche in certi casi potrebbero essere più complesse e lunghe rispetto ad un normale cambio intestatario di una linea elettrica già presente, ma seguendo questa guida e affidandosi all’assistenza clienti del fornitore non si dovrebbero avere problemi.

[Torna all'indice]

Eni gas e luce allaccio gas

Allaccio gas Eni quando si ha già un contatore

Questa è la procedura più semplice e veloce di tutte. Se vi state trasferendo in un immobile dove manca il servizio di fornitura del gas e dovete soltanto richiedere l’allaccio a Eni, in tal caso sarà sufficiente chiamare il servizio clienti Eni al numero verde gratuito 800 900 700 attivo tutti i giorni 24 ore su 24 ad esclusione dei giorni festivi oppure compilare l’apposito modulo per la richiesta dell’allaccio che trovate online sul sito web dell’azienda e prendere un appuntamento per un sopralluogo. Le informazioni che vi verranno richieste sono: i dati anagrafici (nome, cognome, recapito telefonico, codice fiscale), quelli relativi all’utilizzo del gas (cottura cibi, acqua calda sanitaria, riscaldamento ambienti), l’indirizzo dei lavori e quello a cui inviare il preventivo. Successivamente al sopralluogo, Eni vi invierà tramite posta un preventivo con scadenza a tre mesi. Sia il sopralluogo che il preventivo sono gratuiti e, se alla scadenza del trimestre, decidete di non procedere più con l’allaccio alla rete Eni, non vi verrà addebitato nulla. Al contrario, se decidete di proseguire con la pratica, dovrete chiamare di nuovo il numero verde e informare che accettate il preventivo comunicando il numero del codice cliente e quello dell’offerta, indicati entrambi sul preventivo ricevuto. Verrete quindi contattati dal distributore per concordare l’appuntamento con un tecnico che eseguirà i lavori di allaccio ai quali dovrete essere presenti. Per quanto riguarda le tempistiche, ricordate che queste sono regolamentate dall’ARERA secondo quanto segue:

  • il preventivo deve essere inoltrato entro un massimo di 30 giorni lavorativi dall’invio della richiesta;
  • i lavori di allaccio devono essere eseguiti entro 10 giorni lavorativi dall’invio dell’accettazione del preventivo in caso di lavori semplici o entro 60 giorni lavorativi in caso di lavori complessi.

In merito ai costi, questi sono determinati dal distributore locale e variano in base alla regione in cui vengono eseguiti i lavori. La fattura per l’allaccio alla rete del gas Eni vi verrà inviata tramite posta insieme al bollettino postale per effettuare il pagamento. Ricordate però che i costi presenti nel preventivo sono vincolanti per il distributore, il quale non potrà chiedere nessun compenso extra.

Allaccio gas Eni quando non si ha un contatore

Nel caso in cui, oltre all’allaccio alla rete gas Eni, dovete eseguire anche i lavori per l’installazione del contatore, il procedimento necessiterà di un passaggio in più. Dopo avere seguito tutti i passi descritti sopra – richiesta al servizio clienti Eni, ricezione e accettazione del preventivo, lavori di allaccio – dovrete contattare nuovamente Eni per chiedere la posa del contatore e la sottoscrizione del contratto. La richiesta va fatta online o tramite il numero verde 800 900 700 e ha una durata di 120 giorni. In questo caso il sopralluogo da parte dei tecnici non è gratuito e dovrete pagare le spese dell’accertamento anche nel caso in cui il contatore non venga installato. In seguito alla richiesta per la posa del contatore, vi verrà inviata una cartella contenente tutti i moduli da compilare insieme a un tecnico per certificare l’idoneità dell’impianto. I documenti vanno quindi inviati a Eni la quale vi contatterà per prendere un appuntamento per l’installazione del contatore, giorno in cui dovrete essere presenti. Il tempo massimo per la posa dell’impianto e l’attivazione della fornitura è di 10 giorni lavorativi dalla ricezione dell’SMS di conferma dell’appuntamento. Anche in questo caso i costi sono variabili in base alla regione di residenza e alla tipologia dei lavori per l’installazione del contatore.

Allaccio gas Eni quando si ha un contatore chiuso

Come fare l’allaccio gas Eni quando il contatore dell’immobile risulta essere chiuso? Questa è l’unica situazione in cui il fai da te può portare a una causa penale visto che la legge vieta nella maniera più assoluta l’attivazione di un contatore sigillato senza gli adeguati permessi. L’art. 349 del Codice Penale recita: ”Chiunque viola i sigilli, per disposizione della legge o per ordine dell'autorità apposti al fine di assicurare la conservazione o l'identità di una cosa […], è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 103 a euro 1.032 […]. Se il colpevole è colui che ha in custodia la cosa, la pena è della reclusione da tre a cinque anni e della multa da euro 309 a euro 3.098 […]. Se dovete quindi attivare un contatore sigillato, dovrete inviare la solita richiesta a Eni compilando il modulo online, attendere la telefonata da parte del servizio clienti per prendere un appuntamento con il tecnico specializzato e essere presenti il giorno in cui questi eseguirà l’intervento. I tempi, anche in questo caso, sono definiti dall’AEEGSI e il periodo massimo entro cui va effettuato l’intervento è di 10 giorni lavorativi.

Allaccio gas Eni quando dovete spostare il contatore

Dovete spostare il contatore da una stanza all’altra dell’appartamento? Per stabilire la fattibilità del lavoro e procedere quindi all'allaccio gas Eni, avrete bisogno di prendere un appuntamento con un tecnico specializzato. Il sopralluogo fortunatamente è gratuito e lo stesso vale per il preventivo che vi verrà inviato all’indirizzo che avrete fornito nel modulo online. Il preventivo ha una durata di tre mesi. Se lo accettate, dovrete comunicarlo al servizio clienti Eni e fissare un secondo appuntamento per la realizzazione dei lavori. Anche in questo caso, i tempi da rispettare da parte dell’azienda Eni, pena una multa, sono:

  • 15 o 30 giorni lavorativi per la consegna del preventivo;
  • 10 giorni lavorativi per l’esecuzione dei lavori.

La fattura, il cui importo varia in base alla regione di residenza, ti verrà recapitata insieme al bollettino postale per il pagamento.

[Torna all'indice]

Valuta il nostro servizio di comparazione

Media: 5 su 5
Basata su 28 recensioni cliente

Le nostre guide

  • Gas e Luce

    Allaccio di luce e gas

    Tutto quello che ti serve sapere sull'allacciamento della fornitura di energia elettrica e gas.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Mercato libero dell'energia e del gas

    Cos'è il mercato libero? Perché conviene rispetto al mercato tutelato? Scoprilo nella guida.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Come cambiare fornitore

    Consigli e informazioni per cambiare fornitore di luce e gas senza problemi.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Domande frequenti

    Tutto quello che ti sei sempre chiesto su contratti e offerte per l'energia elettrica e il gas metano.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Costo al kWh dell'energia elettrica

    Quanto costa un kWh di luce? Scopri il prezzo della materia prima sul mercato libero e tutelato.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Quanto costa un metro cubo di gas?

    Il prezzo di un smc di gas naturale sul mercato libero e sul mercato tutelato.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Codice Pod: cos'è e dove trovarlo

    Tutto quello che devi sapere sul Codice Pod: ti spieghiamo dove trovarlo con o senza bolletta della luce.

    Leggi la guida
Tutte le guide

I Fornitori

News

Tutte le news
0321 085995