Voltura Enel luce

Come richiedere la voltura del contratto luce di Enel

Il subentro Enel luce non è l’unica opzione per l’utente che vuole diventare l’intestatario di una linea già esistente: in certi casi, infatti, è necessario effettuare una richiesta di voltura per una fornitura Enel luce, una procedura decisamente più corretta per una precisa tipologia di domande, come vedremo nei prossimi paragrafi.

Se, invece, non è la voltura, il tipo di procedura che ti serve, ecco altre guide che possono fare al caso tuo:

Procedendo con la lettura di questo approfondimento, scoprirai tutto ciò di cui hai bisogno per richiedere la voltura del tuo contratto luce.

Voltura o subentro?

Che cosa cambia, quindi, tra subentro e voltura? La voltura, riassumendo in poche parole, è una procedura che ha come obiettivo il cambio intestatario di una linea esistente e ancora attiva. Il subentro, invece, si riferisce ad una fornitura che era stata disattivata in precedenza e che si desidera riattivare. Se stai pensando di cambiare l’intestatario ad un’utenza già attiva, quindi, la domanda per la voltura è l’opzione più corretta.

Nelle prossime righe, come già anticipato in precedenza, ci concentriamo sulla voltura Enel luce, sulla documentazione da presentare, i tempi di attesta e i costi previsti per i clienti. 

[Torna all'indice]

Documenti da avere a portate di mano

Prima di vedere quali sono i canali di riferimento messi a disposizione dalla società per queste richieste, è importante avere a portata di mano alcuni dati che potranno essere necessari per inoltrare la domanda:

  • nome, cognome e codice fiscale del nuovo intestatario dell’utenza. In caso di Aziende o Professionisti basterà la Ragione Sociale e/o la Partita IVA;
  • metodo di pagamento con cui si vorrà pagare le bollette (ad esempio l’IBAN del proprio conto corrente o i dati della carta di credito);
  • lettura del contatore;
  • dati relativi al precedente intestatario (indirizzo e numero cliente). Potrebbe essere necessario inviare la bolletta di chiusura conto del vecchio utente;
  • contatti di riferimento (possibilmente un numero di telefono e una mail) su cui essere contattati in caso di errori o richieste di integrazione da parte del fornitore;
  • il codice POD (Point of Delivery) del contatore. 

[Torna all'indice]

Cos’è il codice POD

Come il PDR (Punto di Riconsegna) per le utenze gas, il POD rappresenta un codice univoco per ogni punto di accesso alla linea elettrica, praticamente un “codice fiscale” di ogni contatore. Un subentro, una voltura Enel luce o una modifica dell’offerta sottoscritta non modificheranno il POD, che resterà sempre tale.

Il codice, formato da 14 o 15 caratteri alfanumerici, può essere recuperato direttamente da una bolletta (la stringa comincia sempre con i caratteri IT) o attraverso il menu del contatore stesso. In alternativa è possibile chiamare il servizio clienti Enel per avere maggiori informazioni in merito. 

È chiaro, quindi, che il POD non ha nulla a che vedere con il codice cliente: quest’ultimo, infatti, è un codice identificativo relativo al proprio profilo commerciale e non potrà essere uguale ad un altro cliente. Quando effettuerai una voltura Enel luce, quindi, avrai un codice cliente differente rispetto al precedente intestatario, ma lo stesso POD. 

[Torna all'indice]

Contattare l’assistenza clienti Enel

Una volta raccolti i dati necessari, si potrà contattare l’assistenza clienti Enel per ricevere supporto e per inoltrare la domanda: è attivo dalle 7 alle 22, ogni giorno della settimana (tranne che nelle festività nazionali), un numero verde, l’800 900 860, gratuito sia da telefoni fissi che da cellulari. Un addetto all’assistenza ti fornirà tutte le informazioni relative alla richiesta.

La domanda di voltura Enel luce potrà essere presentata anche di persona, recandosi presso un punto Enel tra i numerosi sparsi su tutto il territorio nazionale. In alternativa è possibile utilizzare i messaggi privati sulla pagina Facebook del fornitore oppure aprire una live chat direttamente dal sito Enel.it.

Una volta presentata la richiesta, la società aprirà una pratica e invierà il contratto al nuovo intestatario, insieme ad un altro documento necessario per attestare la proprietà, l’utilizzo e/o il regolare possesso dell’immobile in cui è presente il contatore della luce. Si tratta di una documentazione importantissima, che ha come obiettivo principale il contrasto di abusi o occupazioni abusive delle case e degli edifici. Potrebbe essere sufficiente anche una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, ma sarà l’assistenza clienti Enel a darti tutte le informazioni in merito.

Per avere maggiori informazioni su come presentare la richiesta, potrebbe essere utile anche scaricare la guida alla compilazione del modulo di regolare possesso/detenzione dell’immobile, redatta da Enel e disponibile per il download gratuito sul sito Web ufficiale Enel.it.

Qualora vi fossero errori o incompletezze sulla documentazione necessaria per la voltura Enel luce, sarai ricontattato dal fornitore e riceverai tutte le info necessarie per correggere eventuali errori o per integrare altri dati. 

[Torna all'indice]

Dove inviare la richiesta

Normalmente sarà lo stesso fornitore a segnalare quale canale bisognerà utilizzare per presentare la domanda: potrebbe essere richiesto l’invio tramite posta elettronica (allegati.energia@enel.com per Enel Energia, allegati@servizioelettriconazionale.it per il Servizio Elettrico Nazionale) oppure via fax al numero 800 046 311.

Sul sito ufficiale Enel.it è presente anche una pagina Carica Documenti dove inoltrare tutta la documentazione richiesta.

Enel Energia mette a disposizione anche un indirizzo di posta standard, per inviare la documentazione in formato cartaceo:

Enel Energia S.p.A.

Casella Postale 8080 -85100

Potenza

Se ti sei rivolto ad un punto Enel fisico è sufficiente consegnare i documenti richiesti direttamente all’addetto vendite

[Torna all'indice]

Iscrizione all’Area Clienti

Dopo aver sottoscritto il contratto con Enel sarà possibile registrarsi all’Area Clienti del gruppo ed accedere ad una speciale sezione, “Le tue pratiche”, dove si potrà tenere sotto controllo lo stato della richiesta. Nella stessa area si potranno avere anche altre informazioni, tra cui il proprio codice cliente, il tipo di offerta attivata e tutta la documentazione contrattuale in formato digitale (PDF). 

[Torna all'indice]

Tempi di attesta

I tempi per una voltura Enel luce sono generalmente brevi o previssimi: bisognerà attendere mediamente 4 o 5 giorni dall’accoglimento della richiesta. Come abbiamo, detto, infatti, la voltura è solo il cambio intestatario di un’utenza già attiva, quindi non sono previsti dei lavori tecnici sulla linea. In certi casi il cambio potrebbe avvenire addirittura in tempi ancora più ristretti, ma dipenderà da caso a caso. 

[Torna all'indice]

Costi per la voltura Enel Luce

I costi di una voltura Enel Luce variano a seconda del mercato di riferimento:

  • se si sta effettuando una voltura con Servizio Elettrico Nazionale (quindi Enel nel mercato di maggior tutela), i costi arrivano a 66,52 euro (27,52 euro per oneri amministrativi, 23 euro di imposta fissa e 16 euro dell’imposta di bollo);
  • una voltura con Enel Energia (nel mercato libero) avrà un costo di 27,52 euro.

Anche in questo caso sarà lo stesso servizio clienti Enel ad informarti su tutti i costi previsti per la modifica dell’intestatario della linea elettrica.

Una voltura Enel luce, quindi, è una richiesta molto semplice da fare e le attese per il cambio intestatario sono generalmente brevi. Se vuoi conoscere le migliori tariffe Enel Energia del momento e cambiare offerta rispetto al precedente utilizzatore della linea potrai farlo grazie al servizio di confronto gratuito messo a disposizione da ComparaSemplice.it: utilizzando la ricerca personalizzata potrai trovare la miglior soluzione per il tuo profilo utente e risparmiare notevolmente sulla bolletta della luce.

Se preferisci parlare con un esperto basterà chiamare l’800 709 993, inviare una mail a info@comparasemplice.it oppure aprire una live chat sul sito: la consulenza è senza costi e senza obblighi d’acquisto. 

[Torna all'indice]

Valuta il nostro servizio di comparazione

Media: 5 su 5
Basata su 28 recensioni cliente

Le nostre guide

  • Gas e Luce

    Allaccio di luce e gas

    Tutto quello che ti serve sapere sull'allacciamento della fornitura di energia elettrica e gas.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Mercato libero dell'energia e del gas

    Cos'è il mercato libero? Perché conviene rispetto al mercato tutelato? Scoprilo nella guida.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Come cambiare fornitore

    Consigli e informazioni per cambiare fornitore di luce e gas senza problemi.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Domande frequenti

    Tutto quello che ti sei sempre chiesto su contratti e offerte per l'energia elettrica e il gas metano.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Costo al kWh dell'energia elettrica

    Quanto costa un kWh di luce? Scopri il prezzo della materia prima sul mercato libero e tutelato.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Quanto costa un metro cubo di gas?

    Il prezzo di un smc di gas naturale sul mercato libero e sul mercato tutelato.

    Leggi la guida
Tutte le guide

I Fornitori

News

Tutte le news
0321 085995