Qual è il gestore di energia elettrica più conveniente di febbraio 2019

Qual è il gestore di energia elettrica più conveniente di febbraio 2019
3 (60%) 2 votes
di | 13-02-2019 | Energia

Ridurre i costi in bolletta (ecco come farlo se sei cliente Enel) è ormai diventato un imperativo a cui non è possibile rinunciare per tutte le famiglie. Proprio per questo è fondamentale essere a conoscenza di quale sia il gestore di energia elettrica più conveniente a febbraio 2019. Se si desidera davvero risparmiare è necessario non solo essere a conoscenza delle varie soluzioni proposte dalle varie compagnie del settore, ma anche identificare al meglio quali siano le proprie abitudini. Solo così non si andrà incontro a brutte sorprese quando ci si ritroverà la fattura tra le mani.

Sommario

Quale gestore per l’energia elettrica conviene – Scegli in base alle tue abitudini

Il primo passo da compiere quando si ha la necessità di scegliere a quale compagnia affidarsi per la fornitura dell’energia elettrica di casa e la relativa tariffa consiste nel cercare di capire se si hanno comportamenti routinari e standardizzati. In molti casi, infatti, complici gli impegni di lavoro e di studio che possono costringere a restare fuori per diverse ore della giornata, i consumi di elettricità si concentrano soprattutto in alcune ore, la sera in modo particolare. Se si rientra in questa situazione è consigliabile puntare su una tariffa bioraria, che consente di avere costi ridotti soprattutto dalle 19 in poi e durante il weekend. In alternativa, se non si hanno picchi di consumo o se si desidera utilizzare il servizio senza troppi pensieri è più adatta la tariffa monoraria (clicca qui di seguito se vuoi conoscere quali siano le differenze principali tra le due soluzioni per scegliere al meglio).

Ogni società propone soluzioni di questo tipo e così, una volta deciso a chi affidarsi, si possono valutare le offerte disponibili al momento. In diverse occasioni è inoltre possibile contare su vantaggi supplementari o sconti ad hoc validi per il primo periodo dal momento dell’attivazione.

Per far sì che la decisione presa possa essere davvero la più adatta è raccomandabile tenere tra le mani una vecchia bolletta. Questo, infatti, consente di avere un’idea più precisa sul comportamento avuto in un arco di tempo ben determinato senza il rischio di ritrovarsi poi a gestire un sovrapprezzo. In particolare, è una la voce da prendere in esame: “Consumo annuo kWh, posizionata all’interno della sezione in cui vengono delineate le caratteristiche della fornitura. Grazie a questa sarà possibile farsi un’idea ancora più precisa del risparmio che sarà possibile ottenere.

I vantaggi del mercato libero

Il vantaggio dell’adesione al mercato libero è innanzitutto per il consumatore che ha la possibilità di valutare quali siano le tariffe luce più convenienti e scegliere di conseguenza non solo l’operatore, ma anche la tariffa che ritiene più adatta.

Il cliente ha l’opportunità di cambiare il fornitore in ogni momento senza alcuna spesa a suo carico. L’intestatario del contratto di fornitura potrà stare tranquillo e garantirsi importanti opportunità:

  • Non sono previste interruzioni del servizio né variazioni a livello qualitativo;
  • la comunicazione di recesso alla vecchia società viene inviata direttamente dalla nuova senza alcun onere a carico del cliente.

Essere aggiornati sulle soluzioni al momento disponibili, tramite anche i vari servizi di comparazione a cui è possibile affidarsi online, è quindi la scelta migliore per garantire un vantaggio per il proprio portafoglio.

Paga con RID e scegli la bolletta digitale: i vantaggi

Il costo previsto dal gestore elettrico per il corrispettivo luce non è l’unico da prendere in considerazione in fase di scelta e a garantire un effettivo risparmio. Sono infatti sempre di più gli operatori che premiano alcune scelte fatte dai clienti e si rivelano disposti a dare sconti aggiuntivi che appaiono subito tangibili in bolletta.

Alcune compagnie garantiscono infatti una riduzione del prezzo per chi decide di pagare le fatture con domiciliazione bancaria (per ENI gas e luce, ad esempio, il vantaggio è pari al 5%). Questa scelta è intrapresa da un numero sempre maggiore di persone e, in modo particolare, da chi deve gestire una quotidianità particolarmente frenetica: non si corre più il rischio di dimenticare le scadenze e quindi di non saldare il conto in tempo; tutto avviene inoltre all’insegna della trasparenza visto che l’addebito avviene nel giorno esatto (clicca qui di seguito per capire perché compiere questa scelta).

Al momento, proprio per venire incontro il più possibile ai bisogni della clientela, sono disponibili alcune tariffe che è possibile pagare solo con questa soluzione; spesso sono proprio quelle più convenienti. La richiesta può avvenire in modo gratuito e non richiede la necessità di versare alcun contributo per il deposito cauzionale. Il risparmio è tangibile e può arrivare fino a 18 euro l’anno per le commissioni sui bollettini postali.

Ulteriori agevolazioni sono spesso previste per chi sceglie di ricevere la fattura in formato digitale. Si tratta di un’opportunità che non porta più ad avere carte sparse per casa, con il conseguente rischio di perderle, ma che permette anche di dare un contributo all’ambiente circostante. Anche in questo caso le proposte via web (online è possibile tenere sotto controllo in modo aggiornato i consumi) sono nella maggior parte dei casi le più basse.

Il confronto tra le tariffe è fondamentale

Il periodo in cui si finiva per restare legati a un gestore soprattutto per “tradizione” o per “affetto” può essere ormai considerato un ricordo.

Il confronto tra le varie tariffe, come detto, è ormai diventato fondamentale se si vogliono ottenere benefici tangibili per il proprio portafoglio. Questa operazione può però essere compiuta in maniera piuttosto semplici anche dai meno esperti. Entro dieci giorni dalla stipula dell’accordo con il nuovo fornitore questo è infatti chiamato a inviare al cliente non solo il contratto in sé (deve essere controllato attentamente, clausole comprese, per non andare incontro a brutte sorprese), ma anche la cosiddetta “scheda di confrontabilità”. Si tratta di un documento molto importante perché qui sono indicate le caratteristiche distintive delle offerte predisposte dai principali operatori attivi nel mercato libero. Il tutto è illustrato sotto forma di tabella, il metodo migliore per rendere le specifiche più immediate. Attraverso questo strumento appare più evidente quale gestore conviene per l’energia elettrica.

Con il trascorrere del tempo le offerte possono però subire, come è ovvio, alcune modifiche. Gli operatori del settore, come indicato dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, sono quindi tenuti ad aggiornare con cadenza trimestrale la scheda di confrontabilità che può essere consultata direttamente online. Un esempio evidente di come si tenda a tutelare il più possibile la trasparenza del cliente.

 

Chi siamo

Più letti

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTVMutui e Prestiti
02 20011111

Newsletter - Informativa sulla privacy

La Newsletter di comparasemplice.it è pubblicata sul sito Internet istituzionale distribuita via e-mail – in automatico e gratuitamente – a quanti fanno richiesta di riceverla compilando il form presente in questa pagina.

I dati forniti saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al solo fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui lo stesso sarà attivo.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella possibilità da parte degli utenti interessati di ricevere di comunicazioni promozionali relative a prodotti e/o servizi di Cloud Care srl. o di terzi mediante impiego del telefono con operatore e/o anche mediante sistemi automatizzati (es. email, sms, fax mms, autorisponditori) e/o posta cartacea.

Il titolare del trattamento è CLOUD CARE SRL , con sede in Via Righi 27, Novara; PEC: cloudcare@legalmail.it.

I dati saranno trattati esclusivamente secondo le finalità di cui al punto 3 e punto 6 dell’informativa generale di Cloud Care srl presente sul sito www.comparasemplice.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere da Cloud Care srl, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento) inviando una email all’indirizzo cloudcare@legalmail.it.

CANCELLAZIONE DEL SERVIZIO
Si può richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dal nostro database scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@comparasemplice.it.