Polizza Cristalli: cos'è, come funziona e cosa copre

Cos'è la polizza cristalli?

La polizza cristalli è una delle dell'assicurazione auto che offre la riparazione e sostituzione dei vetri dell'auto in caso di rottura, totale o parziale. Per vetri del veicolo si intendono il parabrezza, il lunotto posteriore e i cristalli laterali. Le compagnie assicurative che offrono questo tipo di protezione garantiscono un risarcimento totale sia delle spese di riparazione sia degli eventuali costi necessari per la sostituzione di uno o più vetri.

A differenza dell’assicurazione RCA, che va stipulata obbligatoriamente per legge su qualsiasi tipo di veicolo a motore, la polizza cristalli è una garanzia accessoria che copre quei danni che non possono essere risarciti dall’assicurazione ordinaria. L’assicurazione cristalli va infatti richiesta contestualmente alla sottoscrizione della polizza RC auto oppure successivamente ad un costo aggiuntivo. Si tratta di una garanzia particolarmente consigliata a chi non ha un garage o a chi viaggia molto. Dal momento che è stato calcolato che il 5% dei veicoli che circolano in Italia – quasi 2 milioni di automobili – subiscono ogni anno guasti di questo genere, l'assicurazione cristalli si è diffusa notevolmente negli ultimi anni

Cosa copre la polizza cristalli?

La polizza cristalli permette all'assicurato di essere rimborsato delle spese di sostituzione o riparazione danni subiti dai cristalli auto, a seguito di rottura accidentale o causata da terzi durante la circolazione. Nello specifico, l’assicurazione cristalli rimborsa i danni al parabrezza anteriore, al lunotto posteriore, ai vetri degli sportelli e delle fiancate laterali, al vetro del tettino. Restano solitamente esclusi dal risarcimento i fanali e gli specchietti retrovisori. Non mancano però compagnie assicurative che prevedono l'estensione della copertura anche agli specchietti. Solitamente se il danno subito è di lieve entità, si può procedere alla riparazione, altrimenti si procede con la sostituzione del pezzo rotto: ad esempio, nel caso di parabrezza si considera riparabile se la dimensione del danno non supera i 2,5 cm di diametro e non crea disturbi nella visuale del conducente. Non è così nel caso di lunotto posteriore e finestrini laterali, che devono essere sempre sostituiti.

Il nostro consiglio è quello di verificare sempre con la compagnia assicuratrice le inclusioni e le esclusioni della polizza cristalli prima di firmare.

Preventivo di FIAT Stilo 1.9 JTD Multi Wagon Dynamic del 2003. Proprietario maschio nato nel 1970 residente in VERONA (VERONA)

Cosa non copre la polizza cristalli?

Come abbiamo appena visto l'assicurazione cristalli prevede delle "eccezioni" ai rimborsi, che dipendono spesso dalle politiche messe in atto dalle singole compagnie. Oltre a non coprire i danni causati ad altre parti del veicolo, come graffi o screpolature, l'assicurazione cristalli auto non garantisce un risarcimento per i danni consequenziali alla rottura del vetro. Se, ad esempio, a seguito della rottura del parabrezza le schegge di vetro dovessero graffiare o danneggiare la tappezzeria o il volante, la polizza cristalli non coprirebbe i costi necessari per la sostituzione degli interni. In caso di rottura dei cristalli a seguito della collisione con un altro veicolo, a risarcire i danni non sarebbe l'assicurazione cristalli ma la copertura Kasko, altra garanzia accessoria da richiedere e sottoscrivere in fase di stipula del contratto principale. Stesso discorso vale per il caso di furto, incendio o atti vandalici: se il danno ai vetri del veicolo avviene in seguito a un furto, anche in tal caso il rimborso del danno avverrà solo se si si è stipulata la copertura accessoria del furto.

Essendo una polizza facoltativa, la copertura della polizza cristalli può variare in base alla compagnia assicuratrice. Prima di scegliere l’assicurazione cristalli più adatta alle vostre esigenze quindi, leggete sempre con attenzione il contratto e verificate con l’assicuratore che tipo di copertura vi verrà garantita.

Polizza Cristalli Auto: come funziona?

La garanzia cristalli auto viene solitamente venduta in abbinamento ad altre garanzie accessorie per offrire una maggior protezione al veicolo e agli assicurati. Non è infatti raro per chi è sprovvisto di garage o per chi viaggia molto avere a che fare con vetri rotti o incrinati: oltre al danno in sè a seguito dell'evento, occorre ricordare anche la pericolosità di viaggiare con un vetro scheggiato, che potrebbe frantumarsi da un momento all'altro durante la circolazione, con conseguenze potenzialmente disastrose.

Cosa fare per ottenere il risarcimento danni? La denuncia del sinistro

Nel caso di incidente con rottura dei vetri, il titolare della polizza auto deve immediatamente procedere con la denuncia del sinistro, contattando un responsabile dell'agenzia presso la quale ha sottoscritto la propria assicurazione cristalli. Solitamente, viene richiesto all'assicurato di inviare delle foto che possano testimoniare l'entità del danno, così da poter procedere al risarcimento. In alternativa, alcune compagnie chiedono che il guidatore concordi con un perito rappresentante della compagnia assicurativa un incontro, in modo da poter valutare insieme il tipo di danno e accertare che non ci sia il coinvolgimento dell'assicurato nel danno causato.

Dopo aver verificato il tutto, i dati verranno trasmessi all'agenzia ed il risarcimento avverrà entro le scadenze comunicate.

La franchigia

Le compagnie assicurative di solito risarciscono i danni subiti dai veicoli a seguito di un sinistro, ma al netto della franchigia. La franchigia consiste quindi in una piccola quota, fissa o calcolata in percentuale sul valore complessivo del danno subito, che rimane a carico dell’assicurato. Dunque, se il valore del danno subito sarà inferiore alla franchigia, la compagnia assicurativa non risarcirà l’assicurato; in caso contrario l’assicurato si farà carico della franchigia mentre la compagnia assicurativa si occuperà di risarcire il valore restante.

Nel caso della polizza cristalli, molte compagnie assicurative associano alla franchigia una società di riparazioni convenzionata scelta dalla compagnia stessa. Così facendo, generalmente in caso di riparazione o sostituzione del cristallo presso un centro convenzionato con la compagnia assicurativa, la franchigia non viene applicata sull’ammontare del rimborso.

Il discorso cambia invece nel caso in cui i lavori vengano effettuati presso una diversa società. I nomi dei centri convenzionati ed i loro recapiti per contattarli sono consultabili all’interno delle condizioni generali di assicurazione.

Come funziona l'annullamento della polizza

Nel caso della polizza cristalli, l'annullamento della garanzia accessoria può avvenire solo contestualmente all'annullamento dell'assicurazione auto, in quanto non costituisce un’assicurazione cristalli a parte.

Chi ha sottoscritto un'assicurazione online, può spesso decidere se sospendere o esercitare il diritto di recesso sulla polizza sottoscritta: in questo caso, anche l'assicurazione cristalli potrà essere sospesa o annullata.

Bisogna tuttavia fare attenzione ai casi particolari: in caso di uso improprio delle garanzie offerte, la compagnia assicurativa può decidere di annullare il contratto stipulato con il cliente.

Quando l’assicurazione può rifiutare il pagamento

Come avviene per tutte le garanzie accessorie, anche nel caso dell'assicurazione cristalli auto, le compagnie assicurative si riservano la possibilità di rifiutarsi di pagare un determinato risarcimento.

Ciò avviene nel caso in cui sia dimostrabile il coinvolgimento dell'assicurato nell'incidente, ovvero, se il guidatore ha rotto intenzionalmente i cristalli.

Si tratta di una garanzia che permette alle assicurazioni di verificare se il danno è stato causato accidentalmente o se l'assicurato abbia cercato un modo per intascare impropriamente il risarcimento.

Quanto costa una polizza cristalli

Per avere un'idea del costo polizza cristalli, è possibile effettuare dei preventivi online. I costi per attivare la protezione cristalli variano a seconda della compagnia, per questo consigliamo di calcolare l'importo delle diverse garanzie accessorie e notare se ci sono offerte speciali per i nuovi clienti o per gli assicurati che hanno mantenuto la loro fedeltà verso una compagnia. Garanzie accessorie come l'assicurazione cristalli, non a caso, vengono offerte in maniera gratuita ai nuovi clienti da alcune compagnie o a prezzo agevolato ai clienti di vecchia data.

In entrambi i casi, è possibile risparmiare notevolmente sul prezzo finale dell'assicurazione auto.

I documenti necessari per la stipula della polizza

Dal momento che la richiesta delle garanzie accessorie avviene contestualmente alla stipula del contratto di assicurazione auto, il cliente che desideri assicurare il proprio veicolo con una polizza cristalli può farne richiesta all'assicuratore o al consulente con il quale sta stipulando il contratto.

L'assicurazione sarà attiva entro poche ore e proteggerà l'assicurato da ogni danno concordato.

I documenti necessari per l'assicurazione cristalli sono quelli richiesti per un normale contratto assicurativo:

  • un documento di identità del richiedente valido;
  • l'attestato di rischio che certifichi la storia del guidatore;
  • il libretto di circolazione che dimostri la proprietà del mezzo da assicurare.

Quando e a chi conviene stipulare la polizza cristalli?

La riparazione di un cristallo ha un costo variabile a seconda dell’entità del danno e può oscillare tra le 50€ e le 100€. Quali sono i costi della sostituzione di un vetro del parabrezza o del lunotto posteriore? Anche in tal caso la cifra è variabile e dipende da diversi fattori tra cui il modello dell’automobile. Tuttavia è difficile che il costo della sostituzione di un vetro sia inferiore alle 1000€. Una cifra piuttosto impegnativa per chiunque e alla quale non ci si può sottrarre visto il divieto per legge di circolare con il parabrezza, il lunotto o i finestrini danneggiati. Stipulare una polizza cristalli al costo di poche decine di euro in più rispetto all’assicurazione RCA ordinaria è quindi altamente consigliato a chi non ha un garage; a chi è costretto a tenere la macchina parcheggiata in strada per molte ore e a chi viaggia molto.

Valutazione del nostro servizio di comparazione

Media: 5 su 5
Basata su 2780 recensioni cliente

Le nostre guide

  • Assicurazioni Auto

    RC Temporanea

    Cerchi un'assicurazione auto temporanea online? Leggi prima questa guida per sapere tutto di questa formula per l'RC Auto.

    Leggi la guida
  • Assicurazioni Auto

    Scatola Nera Auto

    L'assicurazione auto con la scatola nera convengono veramente? Ti spieghiamo come funziona e quali sono vantaggi e svantaggi dell'installazione del dispositivo.

    Leggi la guida
  • Assicurazioni Auto

    Assicurazione auto semestrale

    Usi l'automobile o la moto solo nella bella stagione o per periodi determinati durante l'anno? L'assicurazione semestrale ti dà una mano per risparmiare.

    Leggi la guida
  • Assicurazioni Auto

    Costo Assicurazione Auto

    Cosa contribuisce a formare il costo dell'assicurazione della tua auto? Te lo spieghiamo in questa guida.

    Leggi la guida
Tutte le guide

Compagnie

Ultime News

Tutte le news
02 200 11 200