Cambio assicurazione: scopri come cambiare compagnia assicurativa

Cambio assicurazione: scopri come cambiare compagnia assicurativa
5 (100%) 3 votes
di | 29-06-2016 | Assicurazioni

cambio assicurazione: come cambiare compagnia assicurativaCambiare compagnia assicurativa (cambiare assicurazione) è diventato da un po’ di tempo piuttosto facile ed anzi, farlo spesso, permette di risparmiare in maniera continuativa sulla propria spesa in questo settore.

Cambiare Compagnia Assicurativa ed Abolizione del Tacito Rinnovo

A partire dal 1 Gennaio 2013, grazie al decreto Sviluppo Bis (di fine Dicembre del 2012, con cui si è dato vita all’art. 170-bis del Codice delle assicurazioni private che prevede l’abolizione delle clausole di tacito rinnovo del contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per veicoli a motore e natanti, e degli eventuali contratti stipulati in abbinamento, in più i contratti  di Rc Auto non potranno più superare i 12 mesi, pena la nullità degli stessi), alla naturale scadenza annuale non è non è più necessaria alcuna disdetta formale o preavviso da dare alla compagnia di assicurazioni precedente: è stato insomma abolito il meccanismo di tacito rinnovo. L’unico requisito vincolante per poter cambiare assicurazione annuale è quello di consegnare alla nuova compagnia il proprio attestato di rischio (che la compagnia di assicurazione precedente era obbligata per legge a fornire almeno trenta giorni prima della scadenza della polizza), anche se dal 1° luglio 2015, con il via alla dematerializzazione dei documenti assicurativi e l’entrata in vigore dell’attestato di rischio elettronico in luogo di quello cartaceo, tale procedura avviene in modo automatico mediante l’acquisizione del documento da una banca dati condivisa dall’ANIA (l’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) e controllata dall’IVASS (l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), dove si possono reperire autonomamente tutte le informazioni della tua storia assicurativa.

L’attestazione di rischio è infatti un documento importantissimo perchè contiene la storia assicurativa dei tuoi ultimi 5 anni: eventuali sinistri, tipo di sinistri, classe di merito raggiunta e quella di destinazione per l’anno successivo. Per tale motivo la tua vecchia compagnia doveva mettere a disposizione tale documento, ma ora è diventato anche in questo caso tutto piuttosto automatizzato.

Insomma, cambiare assicurazione è diventato veloce e facilissimo: per disdire il contratto di assicurazione è sufficiente far scadere la polizza attiva.

Prima invece, in particolare le compagnie tradizionali, sfruttavano  la prassi / regola del tacito rinnovo, ovvero la polizza assicurativa veniva rinnovata in automatico per l’anno successivo se non arrivava un’esplicita disdetta scritta alla compagnia con tanto di preavviso, per difendere i propri specifici interessi.

risparmia sull'assicurazione auto

Eccezioni: in questi casi il Tacito Rinnovo resta Obbligatorio

Esiste però un’importante eccezione e riguarda la presenza di eventuali coperture aggiuntive quali potrebbero essere quelle sugli infortuni del conducente, la kasko o tutela legale, che alcune compagnie stipulano con un contratto separato rispetto alla RCA, anche se relative al medesimo veicolo. Se avete queste opzioni aggiuntive e separate sul vostro contratto di assicurazione, in caso vogliate cambiare assicurazione, siete obbligati ad inviare disdetta scritta alla vecchia compagnia entro 60 giorni dalla scadenza del contratto (niente abolizione del tacito rinnovo in questo caso!). In ogni caso la legge non vieta di avere la RCA con una compagnia e le coperture aggiuntive con un’altra, ma sarebbe senz’altro una situazione di poco buon senso.

Dall’altra parte, sempre con l’abolizione del tacito rinnovo, anche per rinnovare con la stessa compagnia è diventato obbligatorio fornire un consenso esplicito in tal senso.

Il pagamento della nuova polizza o del suo rinnovo va effettuato assolutamente entro la data di scadenza di quella precedente, così da permettere al nuovo contratto o a quello rinnovato di attivarsi automaticamente appunto alla scadenza della copertura di prima, altrimenti ci si espone anche a rischi gravi derivanti dalla circolazione senza la Rc Auto o Moto obbligatoria per legge.

Meglio le Compagnie Tradizionali o le Assicurazioni online?

Concludendo possiamo affermare, senza timore di essere smentiti, che l’assicurazione RCA Auto, Moto e Scooter è oggi  una voce importante nell’ambito del budget familiare. A differenza della maggioranza degli altri Paesi dell’Europa, l’Italia continua infatti ad avere tariffe altissime (specie nelle regioni del Sud Italia) a causa di un sistema assolutamente privo delle regole di base sull’efficienza, di una concorrenza che nonostante le varie leggi in materia rimane non del tutto trasparente e di molte truffe operate da parte degli automobilisti. Per riuscire a risparmiare allora le si provano tutte, e da un po’ di anni ci si è affidati alle compagnie di assicurazione che una volta venivano definite telefoniche, mentre oggi semplicemente online, perché operano con tutta forza sul web e che possono offrire tariffe senz’altro più competitive perché non hanno le spese fisse relative alla gestione delle tante agenzie fisiche e del personale conseguente (il rovescio della medaglia è che ci son stati molti licenziamenti nelle compagnie tradizionali negli ultimi anni), e sono più flessibili nella valutazione con il cliente di franchigie sotto le quali non rimborsare (aspetto che permette di abbassare il prezzo del premio assicurativo).

Dall’altra parte ci troviamo di fronte per forza di cose ad una gestione un pochino più difficoltosa delle varie pratiche: le classiche operazioni di sportello devono essere fatte per via telematica o per telefono, ed i documenti spediti per posta. Manca un punto di riferimento fisso, l’assicuratore capace di guidarti in ogni situazione. Il consumatore tradizionale è insomma un pò più solo di fronte agli eventuali problemi gestionali, amministrativi o di post incidente. Ma alla fine la maggioranza delle persone considera i pro (il risparmio consistente) molto più importanti e decisivi dei contro, in questo contesto.

A tal proposito, all’interno di Compara Semplice trovi uno strumento assolutamente gratuito per confrontare le tariffe di tutte le compagnie di assicurazioni online, in modo da poter scegliere sempre l’opzione per te maggiormente conveniente e magari cambiare compagnia assicurativa. Buon risparmio 😉

preventivo-rc-auto

Articoli Correlati

Chi siamo

Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere guide e consigli per il risparmio

Naviga tra le news

EnergiaADSLAssicurazionePayTV