Allaccio Enel luce

Come richiedere l'allaccio luce a Enel

Se vogliamo presentare una richiesta per un allaccio Enel Luce probabilmente ci stiamo riferendo all’installazione e/o all’attivazione di un nuovo contatore per l’elettricità su cui attivare un’utenza. Il fornitore prevede una procedura ad hoc per questa tipologia di richieste, differente rispetto ad una voltura o ad un subentro. Come vedremo, l’allaccio della corrente comporta alcuni importanti passaggi affinché la domanda venga accolta positivamente dalla società, oltre che costi e tempi di installazione.

Non è l'allaccio dell'energia elettrica che t'interessa? Allora potrebbero tornarti utili le seguenti guide:

Se, invece, l'allacciamento è proprio la procedura che stavi cercando, prosegui nella lettura di questa guida.

Dati da avere a portata di mano

Partiamo innanzitutto dai dati da avere a portata di mano: secondo quanto segnalato sul sito ufficiale di Enel Energia, è sufficiente avere a portata di mano il codice fiscale della persona alla quale verrà intestato il contratto e il codice POD (o numero Eneltel). È importante, inoltre, scegliere uno o più canali di riferimento (mail e/o numero di telefono) su cui essere contattati per eventuali comunicazioni da parte di Enel. 

[Torna all'indice]

Documenti richiesti dal Servizio Elettrico Nazionale

Come saprai, Enel è da tempo presente sia nel mercato libero, con il brand Enel Energia, sia in quello di maggior tutela, come Servizio Elettrico Nazionale. Chi vuole richiedere l’attivazione di una linea tramite quest’ultimo, dovrà presentare la seguente documentazione:

-         nome, cognome, codice fiscale e recapiti del nuovo intestatario (Ragione Sociale o Partita IVA in caso di Aziende e Professionisti);

-         dati del titolo edilizio in base al quale è stato realizzato l’immobile;

-         numero cliente (si può trovare sul contatore);

-         titolo abitativo che attesti la proprietà, l’utilizzo e/o il possesso dell’immobile;

-         Indirizzo su cui inviare le bollette (se differente da quello previsto per l’allaccio Enel Luce);

-         potenza e tensione richiesta.

Una parte di questi documenti (ad esempio quelli relativi ai dati catastali) ti sarà fornita dal Servizio Elettrico Nazionale o Enel sotto forma di dichiarazione da compilare e firmare (ad esempio il modulo attestante la regolarità urbanistica dell’immobile), quindi, non ti preoccupare se non hai tutte le informazioni prima della richiesta: nel prossimo paragrafo vedremo come contattare l’assistenza per inoltrare la richiesta. 

[Torna all'indice]

Cos’è il POD

Il POD, o Punto di Prelievo, è un codice alfanumerico composto da un massimo di 15 caratteri (tra lettere e numeri) che identifica in modo univoco il punto in cui la corrente viene consegnata e poi sfruttata dal cliente. Come il PDR per il gas, quindi, anche il POD è il “codice fiscale” del punto di accesso: come quest’ultimo non viene mai cambiato, neppure se il contratto e/o l’intestatario vengono modificati.

Il POD può essere trovato direttamente nel contatore: se il modello che possiedi è vecchio oppure non riesci a trovare questa informazione, puoi contattare Enel per avere maggiori informazioni in merito. Ricordiamo che il POD è differente dal numero di matricola del contatore e dal codice cliente: la stringa è riconoscibile poiché ha tra i primi caratteri le lettere IT. 

[Torna all'indice]

Come contattare l’assistenza di Enel per richiedere l’allaccio

Chi sta pensando di attivare un contatore che non ha mai erogato energia elettrica, potrà farlo anche via Internet, attraverso il sito ufficiale Enel.it (è presente anche una live chat sul portale con cui entrare in contatto con l’assistenza). In alternativa è possibile chiamare il servizio clienti 800 900 860 (attivo ogni giorno della settimana, tranne i festivi, dalle ore 7 alle 22) oppure recarsi personalmente presso il punto Enel più vicino. 

[Torna all'indice]

Contatti del Servizio Elettrico Nazionale

Se, invece, vuoi sottoscrivere un contratto sul mercato di maggior tutela, il Servizio Elettrico Nazionale mette a disposizione un numero verde per i fissi, l’800 900 900, oppure il 199 50 50 65 per i cellulari (il costo è in base al proprio piano tariffario per quanto riguarda le chiamate nazionali). In alternativa è possibile recarsi nei nei negozi partner del gruppo.

In entrambi i casi ti verranno fornite tutte le informazioni relative alla documentazione necessaria per completare la domanda di allaccio Enel Luce: riceverai il contratto da firmare e le certificazioni da compilare e rispedire agli indirizzi che ti verranno segnalati. È molto probabile che tutta la procedura verrà fatta online per velocizzare i tempi (oppure di persona, se ci si recherà in un negozio partner): difficilmente, infatti, sarà necessario utilizzare la posta tradizionale per un allaccio. Qualora vi fossero delle inesattezze o delle mancanze sulla certificazione richiesta, il fornitore ti ricontatterà al telefono o via mail informandoti del problema e fornendoti la soluzione per rendere valida la richiesta.

Una volta sottoscritto il contratto, potrai iscriverti all’Area Clienti di Enel (o del Servizio Elettrico Nazionale) e seguire lo stato della richiesta. All’interno dell’area sarà possibile accedere ad altre informazioni relative alla nuova linea, al proprio profilo commerciale e a tutta la documentazione contrattuale in formato digitale. 

[Torna all'indice]

Allaccio Enel Luce: quanto aspettare

I tempi di attesa necessari per un allaccio Enel Luce sono variabili a seconda del tipo di lavori necessari per l’erogazione del servizio. Nel caso in cui fosse necessario installare un nuovo contatore, un tecnico del distributore di zona dovrà effettuare un sopralluogo per valutare l’entità dei costi e per predisporre un preventivo, che dovrà essere approvato dal cliente (il fornitore avrà tempo circa 20 giorni per l’invio del preventivo).

Per quanto riguarda l’allaccio vero e proprio, invece, si va da un minimo di 2 settimane fino a circa 2 mesi, a seconda della difficoltà dei lavori da effettuare. In ogni caso sarà lo stesso fornitore ad informare il richiedente sulle tempistiche necessarie per attivare il servizio di energia elettrica. 

[Torna all'indice]

Quanto costa l’allaccio con Enel

Ma quanto costa allacciare la luce con Enel? Per quanto riguarda l’attivazione ex novo nel mercato a maggior tutela (con il Servizio Elettrico Nazionale), è previsto un contributo fisso di 23 euro, più 27,52 euro di oneri amministrativi e un’imposta di bollo di 16 euro.

Sul mercato libero, scegliendo Enel Energia, il costo previsto per l’allaccio è di 27,52 euro (più l’eventuale imposta di bollo, se richiesta).

Ovviamente nei costi sopraccitati non vengono segnalati le eventuali spese dei lavori necessari per l’allaccio, che sono estremamente variabili da caso e caso e che vengono specificati nel preventivo iniziale, dopo il sopralluogo.

L’allaccio Enel Luce, come abbiamo avuto modo di vedere, è una pratica forse più complessa rispetto ad un subentro o ad una voltura, ma tutto sommato abbastanza semplice per la maggior parte degli utenti. Il servizio clienti (o i negozi fisici) Enel e del Servizio Elettrico Nazionale restano i punti di riferimento per avere tutte le informazioni necessarie affinché la richiesta venga presentata in maniera corretta e senza errori.

Se stai pensando di attivare una nuova linea elettrica ma non hai ancora deciso quale offerta sottoscrivere, ti ricordiamo che su ComparaSemplice.it hai la possibilità di confrontare le migliori tariffe luce in modo semplice, gratuito e veloce, grazie al nostro servizio dedicato. Avrai a disposizione, inoltre, un servizio di consulenza, anch’esso senza costi e senza obblighi d’acquisto, semplicemente chiamando l’800 709 993 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 20), inviando una mail a info@comparasemplice.it oppure via chat direttamente sul sito. 

[Torna all'indice]

Valuta il nostro servizio di comparazione

Media: 5 su 5
Basata su 28 recensioni cliente

Le nostre guide

  • Gas e Luce

    Allaccio di luce e gas

    Tutto quello che ti serve sapere sull'allacciamento della fornitura di energia elettrica e gas.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Mercato libero dell'energia e del gas

    Cos'è il mercato libero? Perché conviene rispetto al mercato tutelato? Scoprilo nella guida.

    Leggi la guida
  • Gas e Luce

    Come cambiare fornitore

    Consigli e informazioni per cambiare fornitore di luce e gas senza problemi.

    Leggi la guida
Tutte le guide

I Fornitori

News

Tutte le news