• 800.709993
  • 0

Offerte Eni luce ed energia elettrica: comparazione tariffe e promozioni

Confronto online delle migliori proposte per la fornitura di luce per la casa e per il business


Tutte le offerte di Eni luce a confronto

Le offerte Eni per la luce e l'energia elettrica sono un must per tutti coloro che stanno pensando di cambiare fornitore o hanno necessità di allacciare una nuova utenza luce.

Con ComparaSemplice potete facilmente confrontare le migliori tariffe di Eni e le condizioni più favorevoli per la fornitura di energia elettrica grazie al supporto del comparatore online di tariffe luce.

Eni è un'azienda multinazionale creata nel 1953 come ente pubblico dallo Stato Italiano sotto la presidenza di Enrico Mattei, oggi azienda leader nel settore del petrolio, della petrolchimica e del gas naturale, oltre che della produzione di energia elettrica e dell'ingegneria delle costruzioni.

Eni svolge la sua attività in tutto il mondo, ponendosi ai vertici fra le aziende dello stesso tipo per livello di internazionalizzazione e diffusione sul territorio dei vari continenti. Secondo la mission aziendale la produzione e la distribuzione dell'energia sono alla base per la costruzione di un futuro sostenibile ma efficiente sotto il profilo dell'energia, riducendo le emissioni e favorendo lo sviluppo di fonti di energia rinnovabili.

le offerte Eni luce si rivolgono al vasto pubblico di utenti privati, che cercano il migliore fornitore di energia elettrica per la loro casa, e degli utenti business, per la fornitura luce di attività commerciali e uffici.

Offerte Eni luce elettrica

*il costo mensile è stato calcolato sul consumo medio annuo di una famiglia di 4 persone nel 2015 (0,18 cent per 1 KhW).

La società di Eni Energia

Fino al 1992, dalla sua fondazione nel 1953 ad opera di Enrico Mattei, l'Eni ha mantenuto la forma di ente pubblico economico, finanziato dallo Stato su delibera del Parlamento attraverso un apposito fondo. Fino alla privatizzazione aveva una struttura simile all'IRI, ossia come una holding che controllava altre aziende caposettore quali l'Agip, la Snam, la Samim S.p.A., la Saipem.

In seguito alla trasformazione in S.p.A. e l'avvio della privatizzazione nel 1995, Eni assume una struttura simile a quella delle aziende private, con un Consiglio di Amministrazione e un Amministratore delegato. Nonostante ciò, lo Stato mantiene la sua partecipazione attiva nella gestione dell'attività, con il potere di nominare la maggior parte dei membri del consiglio.

Eni ha sede a Roma nel famosissimo Palazzo Eni in zona Eur. Sono oltre 69 i Paesi del mondo nei quali Eni fornisce i suoi servizi in tema di energia elettrica e gas naturale e sono oltre 33.000 le persone che prestano la loro attività lavorativa presso l'azienda. Attraverso il sito web istituzionale, www.eni.com, è possibile esplorare il mondo delle svariate iniziative che Eni propone, oltre a poter prendere visione dei risultati raggiunti e delle sfide ogni giorno nuove in termini di sostenibilità ed efficienza.

La storia di Eni Luce

Eni nasce nel 1953 sulla struttura portante dell'Agip, società petrolifera fondata nel 1926 che per oltre vent'anni aveva investito nella ricerca di fonti petrolifere sia in Italia che all'Estero, senza però ottenere risultati rilevanti fino al 1946, quando l'allora commissario straordinario Enrico Mattei individuò dei giacimenti petroliferi nel territorio della Pianura Padana, scongiurando il rischio di fallimento dell'azienda.

Fin dalla sua fondazione, Eni ha instaurato uno stretto rapporto di cooperazione con i propri dipendenti, generando in loro un forte senso di appartenenza e di orgoglio, consolidando la struttura organizzativa della società. Furono creati persino villaggi e colonie per il tempo libero dei lavoratori alle dipendenze della società: queste iniziative contribuirono notevolmente alla crescita esponenziale di Eni, che arrivò a offrire lavoro a 56.000 dipendenti.

Il bisogno e la richiesta sempre maggiore di energia in Italia, spinsero Eni alla ricerca di petrolio in altri Paesi. Nello specifico, nel 1954, grazie ad un accordo col governo egiziano, sorsero delle collaborazioni che portarono alla nascita di società miste con l'obiettivo di estrarre greggio in territorio egiziano. La stessa forma di collaborazione, che prese il nome di "Formula Mattei", si realizzò anche col governo persiano.

Eni assunse sempre più importanza a livello internazionale, tanto da influenzare nel 1960 l'accordo siglato dall'Italia col governo russo per l'importazione del petrolio greggio estratto in terra russa, a prezzi bassissimi. Ma quando Mattei iniziò a realizzare il desiderio di indipendenza energetica, il 27 ottobre 1962 il bireattore che lo trasportava da Catania verso Milano precipitò a Bascapè, nei pressi di Pavia, non lasciando superstiti a bordo. Gli anni successivi a Mattei e alle sue idee strategiche innovative, furono segnati da diversi contratti che Eni stipulò con la formula della joint venture con varie compagnie straniere per l'estrazione del greggio in vari Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente. Sul fronte interno, invece, con l'acquisizione della Italgas, Eni rafforzò la sua posizione sul mercato energetico.

La "Golden Age" e il "Miracolo economico italiano" si chiusero con la crisi petrolifera, la prima della storia, che avvenne nel 1973. La crisi economica, però, non frenò Eni, che consolidò il suo processo di internalizzazione, siglando un accordo con l'ente algerino Sonatrach, per la fornitura di gas naturale. Le collaborazioni nel Nord Africa non cessarono e, nel 1976, Eni riuscì a scoprire altri due giacimenti petroliferi nel Mare del Nord. Il rafforzamento della posizione di mercato proseguì e in tre anni, dal 1972 al 1975, Eni acquisì riserve di petrolio per un ammontare superiore rispetto a quello che aveva ottenuto nel decennio precedente. Eni, inoltre, risultò determinante per la costruzione di una rete di condotte attraverso il Mediterraneo per il trasporto energetico. Grazie alla strategia basata sul rafforzamento continuo, Eni uscì indenne dal secondo shock petrolifero.

Nel 1983, conclusa la seconda crisi economica, una nuova collaborazione con la Libia portò alla possibilità per Eni di sfruttare il più grande giacimento petrolifero dell'intero Mar Mediterraneo, che prende il nome di Boùri.
Eni incrementò la sua presenza all'estero, nel Nord Africa, nell'Africa Centrale e addirittura nel Golfo del Messico. In particolare, in Nigeria, grazie ad una cooperazione pluriennale, nacquero delle politiche per lo sfruttamento e l'incremento agricolo del fiume Niger. Ma Eni non cessò la ricerca di giacimenti all'interno dei confini nazionali e nel 1988 scoprì il più grande giacimento europeo su terraferma (onshore), in Basilicata.

Nel 1992 Eni da ente pubblico si trasformò in Società per Azioni, entrando a far parte del mercato borsistico.

Dal 1998 Eni affrontò una nuova crisi finanziaria, che si diffuse a livello mondiale: il prezzo del petrolio crollò e per evitare il fallimento le varie compagnie si fusero tra loro o subirono l'acquisizione da parte di altri enti. Queste strategie portarono alla nascita di super-compagnie. Eni, per poter competere nel mercato, variò la propria strategia cercando di allargare il proprio potere a livello internazionale, intensificando l'estrazione di petrolio e la ricerca di nuovi giacimenti.

Nel 2000, con l'avvio alla liberalizzazione dei mercati decisa dalle nuove Direttive europee, Eni fu costretta a variare nuovamente la propria strategia. Nel frattempo, riuscì a cedere il 70% delle proprie azioni sul mercato di borsa, mentre le società caposettore furono suddivise in "divisioni", per permettere ad Eni di divenire una società operativa.

Ma l'attività di estrazione di Eni non si placò e, sin dal 2000, sviluppò il più grande giacimento degli ultimi anni nel Mar Caspio. Inoltre, grazie al gasdotto Blue Stream, Eni realizzò un collegamento energetico tra Russia e Turchia. Dal 2005 al 2009, l'attività di Eni ha continuato a seguire la linea strategica che ha caratterizzato l'inizio del secondo millennio, attraverso la stipulazione di accordi internazionali, l'acquisizione dei più importanti giacimenti mondiali, il rafforzamento della leadership nel mercato di riferimento. Inoltre, negli ultimi anni, Eni ha avviato progetti per l'importazione del gas russo in Europa, attraverso il Mar Nero.

Negli ultimi anni, la sua attività ha inglobato vari concetti fondamentali nell'economia moderna. Nello specifico, la compagnia petrolifera italiana ha rivolto lo sguardo verso l'eco sostenibilità, l'innovazione e la qualità. Tutt'oggi Eni rappresenta il vertice dell'economia petrolifera mondiale, grazie alle sue idee innovative, alla sua politica di rafforzamento della leadership e alle sue collaborazioni a livello internazionale.

Bacino di utenza, numero di clienti e influenza nel mercato

Nel 2013 Eni è arrivata a servire un numero superiore agli 8 milioni di clienti. Questi sono divisi essenzialmente in 4 categorie, ossia: clienti privati; imprese private; imprese pubbliche; imprese e compagnie estere. Per ciò che concerne il solo prodotto del gas, Eni soddisfa il 12,9% delle vendite che avvengono all'interno dei confini italiani, mentre per quanto riguarda l'energia elettrica, nel 2015, Eni ha venduto una quantità pari a 34,88 Twh. In particolare, la percentuale di gas venduto in Italia nel 2015 è pari al 56,9%, in aumento rispetto all'anno precedente, con i clienti principali caratterizzati dai grossisti e industriali, anche se le quantità maggiori vengono vendute in PSV e borsa.

Nel mercato europeo vengono venduti ben 42,89 miliardi di metri cubi di gas, mentre sui mercati extra-europei i miliardi di metri cubi di gas venduti sono 6,39, per un totale di 52,44 miliardi di metri cubi venduti sul mercato internazionale. Anche gli idrocarburi rimangono in cima ai prodotti venduti da Eni. Nel corso dell'anno l'attività di ricerca di giacimenti ha fruttato la scoperta di 1,4 milioni di boe, e vengono prodotte 1,76 milioni di boe al giorno. Questo ha comportato un incremento della produzione degli idrocarburi nel 2015 pari al 10,1% rispetto all'anno precedente.

Sempre nel 2015 in Italia, le quote di mercato detenute da Eni per ciò che concerne la rete sono pari 24,5% sul totale, e al 27,5% per quanto riguarda la Extrarete. In totale la quota di mercato sul mercato italiano corrisponde ad una percentuale del 26,2%. Nel mercato estero, invece, le quote di mercato più importanti sono quelle detenute da Eni in Austria (12,6%) e in Ungheria (12,1%).

Dove opera Eni Energia

Eni è riuscita ad affermarsi in tutti i continenti, specialmente in Europa e in Africa. Eni, infatti, è protagonista in ben 24 Paesi europei, vantando il possesso di una delle più grandi piattaforme offshore del continente, nel mare di Barents. Anche in Africa, in cui è presente in 14 Paesi, Eni può vantare il giacimento di gas più grande del Mare Mediterraneo, che si trova al largo delle coste egiziane.

Anche nel continente asiatico e oceanico, però, la presenza di Eni è fondamentale in 21 Paesi, con la presenza di 2.699 dipendenti. Infine, in America, Eni, presente in 7 Nazioni, sta cercando di sviluppare vari progetti di start up, la più significativa delle quali opera in un giacimento scoperto ad una profondità di 3.000 metri sotto il livello del mare.

Offerte ENI, le caratteristiche delle principali tariffe

Eni offre sul mercato essenzialmente tre tipi di prodotti: luce e gas per qualsiasi cittadino; servizi relativi al carburante per veicoli; prodotti per attività imprenditoriali.

Per ciò che riguarda la fornitura di luce e gas, Eni propone ai propri clienti due prodotti: Eni Gas e Luce e Genius.

Eni Luce

Easy Luce è un'offerta caratterizzata dalla semplicità. Ha solo due voci di costo, prevedendo un contributo al consumo che diminuisce col passare degli anni.

Eni Link Luce

Link Luce prevede il blocco delle spese per luce e gas ad un prezzo conveniente per un intero anno.

Eni LEDxCASA

Con l'offerta Eni LEDxCASA, il blocco delle spese si prolunga a due anni ed è incluso nella spesa un kit di lampadine led.

Eni Fixa Luce

Fixa Luce che prevede il blocco per due anni solamente di una quota della spesa.

Eni SottoControllo XL Luce

SottoControllo XL Luce si caratterizza per il blocco del costo della componente energia per ben tre anni.

Eni Genius

Genius non è un'offerta di prodotti, ma un servizio grazie al quale è possibile monitorare i consumi, eliminare gli sprechi e il tutto viene fornito gratuitamente. Genius suggerisce ai clienti consumi superflui, eventuali sprechi e confronti con altre case simili.

Eni Carburante

Per ciò che riguarda il carburante, invece Eni agisce tramite le Eni Station, ossia distributori per l'erogazione del carburante. Ma non solo. Tramite la Eni Station Finder è possibile localizzare il distributore di carburante più vicino. Inoltre, grazie al programma fedeltà You&Eni, è possibile vincere premi accumulando punti ottenuti a seconda della spese per il rifornimento del proprio veicolo.

Riguardo alle imprese, infine, Eni ha pensato a vantaggiose offerte per la fornitura di luce e gas, differenti da quelle previste per il cittadino privato. Nello specifico, si ha l'offerta My Business e l'offerta My Energy, con tariffe speciali per coloro che detengono la partita Iva.

Perché scegliere le offerte luce Eni

Scegliere Eni, innanzitutto, significa scegliere un'azienda italiana protagonista nel mercato mondiale. Eni è protagonista anche nell'attuazione della Legge sulla Buona Scuola, offrendo ai giovani l'opportunità di svolgere il ruolo di apprendista all'interno dell'azienda, ma anche svolgendo il programma di alternanza scuola-lavoro, con l'obiettivo di accrescere e incrementare le competenze tecniche e professionali dei partecipanti al progetto. Inoltre Eni, partecipa ad ulteriori programmi di integrazione tra giovani, sempre in collaborazione con le scuole e il MIUR.

Eni è una tra le aziende in prima fila anche per quanto riguarda l'occupazione femminile, avendo alle proprie dipendenze quasi 8.000 donne, il 24% delle quali occupano posizioni di responsabilità all'interno dell'azienda.

Come contattare Eni Luce: Numero verde e servizio assistenza

L'azienda ha una rete di contatti che permette sia ai clienti che agli azionisti di interagire con essa in modo semplice e più rapido possibile. È infatti attivo un numero verde che permette ai clienti di ricevere informazioni riguardo i prodotti che Eni offre e sulle attività dell'azienda, garantendo assistenza sia per i servizi Carburanti che per i servizi Gas e Luce e Car Sharing Enjoy. Il numero verde per i clienti è 800.900.700, mentre quello per gli azionisti è 800.940.924.

È inoltre possibile contattare l'azienda tramite apposito form da compilare sul sito web, oppure tramite email per gli azionisti all'indirizzo segreteriasocietaria.azionisti@eni.com. Si può comunicare anche con le varie sedi Eni, prima su tutte la sede principale sita in Piazzale Mattei n.1 a Roma, chiamando il numero +39.06.59.82.1 oppure inviando un fax al numero +39.06.59.82.21.41.

Eni Luce conviene?

La convenienza delle offerte di Eni Luce, grazie al comparatore di tariffe per l'energia elettrica, è piuttosto semplice: meglio Eni o Enel? Basta confrontare le tariffe. Sapere, invece, quale delle singole soluzioni proposte dal fornitore risponde maggiormente alle vostre esigenze può essere più difficile. Per questo, ComparaSemplice mette a vostra disposizione consulenti esperti pronti a rispondere alle vostre domande e a chiarire i vostri dubbi sui dettagli dell'offerta.

Per sapere se Eni Luce conviene, è anche possibile leggere cosa ne pensano i suoi clienti: nella scheda opinioni fornitore raccogliamo le testimonianze e le valutazioni di chi ha già avuto esperienza con la fornitura di energia elettrica firmata Eni.

Come scegliere le migliori offerte Eni Luce

Dopo aver comparato le tariffe delle diverse offerte Eni luce, per avere una consulenza potete contattare gratuitamente e senza impegno un esperto di ComparaSemplice che vi guiderà nella scelta.

Per il nostro consiglio sulle offerte luce chiamate il numero verde 800.709993 o cliccate sul pulsante arancione "Richiamami" in fondo alla pagina. 

Confronta Offerte Luce

Hai dei dubbi sulle offerte Eni? Confronta tutte le tariffe LUCE e scegli la più conveniente!

Confronta Offerte Gas

Vuoi risparmiare slla bolletta del GAS? Confronta le offerte GAS e scegli la migliore sul mercato!

Scopri le nostre guide Energia

Come parlare con un operatore Eni

Se hai bisogno di parlare con un operatore Eni, contattare il servizio clienti oppure conoscere il numero assistenza per risolvere i tuoi problemi, clicca qui e scopri come parlare con un operatore Eni.

Come dare disdetta Eni

Vuoi disdire un contratto Luce con Eni? Hai bisogno dei moduli di disdetta e di conoscere la procedura? Scopri subito come fare una disdetta Eni per disdire il tuo contratto Luce, i costi e le modalità di invio.  clicca qui

Problemi Eni

Hai riscontrato problemi con Eni luce? Scopri se altri come te hanno riscontrato gli stessi problemi, scopri le opinioni degli utenti su Eni e quale fornitore di luce offre il miglior servizio!  dai un giudizio

Ultime notizie dalla rete

Scopri il fornitore Luce più conveniente per te:
Accetto l'informativa privacy di Comparasemplice e tutte le clausole in essa indicate. Non tutti i consensi sono obbligatori. Se vuoi selezionare i consensi parzialmente. clicca qui